Archivi tag: Sicilia

Bari/ Brigata “Pinerolo”. Cambio del comandante


Bari, 10 settembre – Si è svolta questa mattina, presso la Caserma Vitrani, alla presenza del Generale di Corpo d’Armata Vincenzo LOPS, la cerimonia di cambio del Comandante della Brigata “Pinerolo”.

Il Generale Stefano DELCOL, proveniente dallo Stato Maggiore della Difesa, è subentrato al Generale Carlo LAMANNA che ha lasciato la guida della grande unità dell’esercito dopo quasi tre anni di comando.

Fortemente radicata sul territorio pugliese, la Brigata Pinerolo ha svolto una intensa attività sia  all’estero che in Patria. Lo scorso anno è stata impegnata in Libano nell’ambito dell’operazione “LEONTE XI”, dove aveva il comando del contingente nazionale. Da circa tre anni inoltre la Pinerolo inoltre partecipa con alcune sue unità all’operazione “ISAF” in Afghanistan.

Sul territorio nazionale la Pinerolo impiega 600 uomini nell’operazione STRADE SICURE, in supporto alle Forze dell’Ordine nel controllo del territorio e nella lotta alla criminalità, in Puglia (BARI, FOGGIA e BRINDISI) nel Lazio (ROMA) ed in Sicilia  (CALTANISETTA). Infine la componente genio della Brigata esegue interventi di bonifica nel basso adriatico, nel porto di Molfetta e a “Pozzitello” lungo Pisticci-Craco dove la frana del 23 agosto u.s. ha causato ingenti danni alla viabilità.

 

Bari/ COMFOTER. Il Comandante delle Forze Operative Terrestri in visita alla Brigata Meccanizzata “Pinerolo”


Bari, 28 agosto 2013. Si è conclusa la visita del Comandante delle Forze Operative Terrestri, Generale di Corpo d’Armata Roberto Bernardini, a Comandi ai reparti della Brigata meccanizzata “Pinerolo” in Puglia.

L’alto Ufficiale, accompagnato dal Generale di Divisione Roberto D’Alessandro, Comandante della Divisione “AQUI”, ha reso visita al Comando Brigata dove il Generale Carlo Lamanna, Comandante dell’Unità, ha illustrato le principali attività addestrative e operative in corso. Al termine del briefing, il Comandante delle Forze Operative Terrestri ha incontrato il personale militare e civile della Brigata al quale ha espresso parole di soddisfazione per le numerose attività condotte all’estero e sul territorio nazionale.

A Trani, dopo la resa degli onori alla Bandiera di Guerra del 9° Reggimento Fanteria “BARI”, il Comandante delle Forze Operative Terrestri ha incontrato il Col. Raffaele Schena, Comandante del reggimento, che gli ha illustrato l’andamento e lo stato di approntamento del reparto. La visita è poi proseguita presso il poligono in galleria situato nell’area addestrativa della “Schinosa” dove il Gen. Bernardini ha potuto valutare le unità in addestramento.

La Brigata meccanizzata Pinerolo, rientrata recentemente dal Libano, è attualmente impegnata nell’Operazione “Strade Sicure” in Puglia, Lazio e in Sicilia e nel teatro operativo Afghano, dove opera costantemente dal 2010 con una compagnia della Brigata Pinerolo  equipaggiata con i veicoli blindati “Freccia”.

da Nave C. Cigala Fulgosi/ Salvataggi. La Difesa in mare per salvare vite umane


Elicottero a bordo di Nave "Comandante Cigala Fulgosi"
Elicottero a bordo di Nave “Comandante Cigala Fulgosi”

Proprio nel giorno successivo a quello in cui Sua Santità Papa Francesco ha evidenziato il dramma dei migranti scomparsi in mare nel corso della “traversata della speranza”, si è conclusa positivamente la vicenda di un natante in difficoltà localizzato da un elicottero AB212 di Nave “Cigala Fulgosi” della Marina Militare.

A bordo 31 migranti, tra essi quattro donne di cui due in stato interessante che sono state trasbordate a bordo dell’Unità della Marina Militare, giunta alla massima velocità per prestare soccorso.

Un lavoro immane e silenzioso, non scevro da difficoltà e rischi, quello svolto dagli uomini e donne della Marina Militare che nello stretto di Sicilia, per il tramite dei suoi bracci operativi, la Squadra Navale e la Guardia Costiera, negli ultimi 10 anni ha effettuato oltre 70.000 interventi di salvataggio a favore di chi si trovava in grave rischio e pericolo di vita in mare. Operazioni di salvataggio condotte anche in sinergia con i mezzi della Guardia di Finanza, che hanno consentito di trarre in salvo circa 145.000 migranti, tra cui numerose donne e bambini, nell’ambito delle attività istituzionali di presenza e sorveglianza dei mari di interesse.

Segue una breve galleria di foto di Nave “Comandante Cigala Fulgosi” scattate da Antonio Conte il 21 Giugno 2013, a La Valletta, Malta durante l’Esercitazione “Canale 2013”

Trapani/ Operazione “Strade Sicure”. L’Esercito continua con la sua presenza nella Città di Trapani


Un soldato dell'Esercito Italiano nell'Operazione "Strade Sicure"
Un soldato dell’Esercito Italiano nell’Operazione “Strade Sicure”

Trapani 15 marzo 2013:  Anche in Sicilia, come nelle principali città italiane prosegue, l’impegno dell’Esercito Italiano nell’ambito dell’operazione “Strade Sicure”.

Nella Sicilia occidentale, il cui comando di settore è affidato al Reggimento “Lancieri di Aosta” (6°), di Palermo, sono circa  400 i militari in concorso alle Forze di Polizia impiegati in attività di pattuglia e vigilanza di installazioni e obiettivi sensibili.

A Trapani i militari dell’Esercito, in questo periodo rappresentati dal 46° reggimento Trasmissioni di Palermo, che hanno rilevato da qualche mese il personale del 6° Reggimento Bersaglieri, svolgono servizio di vigilanza presso il Centro Assistenza Richiedenti Asilo di Salina Grande e presso il Centro Identificazione Espulsione di Milo.

Il piano d’impiego dell’operazione, che vede impiegati sul tutto il territorio nazionale circa 4000 uomini dell’Esercito, pari al 94% dell’intera Forza impiegata, è stato disposto con Decreto del Ministero dell’Interno, di concerto con il Ministero della Difesa, mentre il controllo operativo dell’operazione, dall’11 febbraio 2013 è stato assunto dal Generale C.A. Claudio Graziano, Capo di Stato Maggiore dell’Esercito.

L’impiego in concorso alle forze di polizia, come avvenuto in operazioni precedenti, ha confermato la grande versatilità dell’Esercito, oggi più che mai risorsa a disposizione del Paese.

Trapani/ il Comandante delle Forze Operative Terrestri in visita ai reparti della Brigata “Aosta”


Antonio Conte – Trapani 9 dicembre 2012: Doppio appuntamento in Sicilia per il Generale di Corpo d’Armata Roberto Bernardini, Comandante delle Forze Operative Terrestri di Verona, che nei giorni scorsi si è recato in visita a due reparti della Brigata “Aosta” dislocati sull’isola, il 6° Reggimento bersaglieri di Trapani e il 62° Reggimento Fanteria di Catania.

Il Generale Bernardini, dopo aver incontrato il personale del 6° Reggimento Bersaglieri presso la propria sede della Caserma “Giannettino” di Trapani, ha visitato le autorità del capoluogo, tra le quali il prefetto Marilisa Magno e il sindaco Vito Damiano. Ha poi raggiunto la Caserma “Sommaruga” di Catania, sede del 62° Reggimento Fanteria dove ha concluso la serie di visite ai reparti dell’Aosta iniziata lo scorso mese di ottobre presso il Comando Brigata a Messina.

La visita del Comandante delle Forze Operative Terrestri si riprometteva lo scopo – pienamente conseguito – di approfondire le problematiche relative alle attività addestrative, alla disponibilità di aree per l’addestramento e alla situazione infrastrutturale dei due reparti, nell’ottica del processo di ottimizzazione delle risorse disponibili che sta interessando tutto l’Esercito italiano.