Archivi tag: Caserma “Luigi Giannettino”

Trapani/ I Bersaglieri della Brigata ”Aosta”. Consegna di un assegno di solidarietà al Comune di Trapani


Trapani, 10 aprile 2020. In questi giorni determinati da grandi sacrifici per tutta l’Italia, anche il personale del 6° Reggimento Bersaglieri della Brigata “Aosta”, ha voluto dimostrare la vicinanza alla città di Trapani, della quale è “cittadino onorario”,  devolvendo fondi da destinare all’iniziativa dell’amministrazione comunale “Trapani Rete Solidale”, che serviranno a sostenere cittadini privi di reddito e ammortizzatori sociali, soggetti immunodepressi o affetti da gravi patologie, anziani soli, soggetti a rischio e disabili.

Una gara di solidarietà che su base volontaria di ogni bersagliere del 6° Reggimento, ha consentito in 48 ore di raccogliere la cifra di 5.000 euro. Ciò permetterà all’amministrazione comunale, di far fronte alle misure urgenti in tema di fabbisogni alimentari, dispositivi di protezione individuale e per il contrasto alla povertà educativa della popolazione meno abbiente della città di Trapani.

Oggi il Comandante del 6° Reggimento Bersaglieri, Colonnello Alberto Nola, ha consegnato l’assegno al Sindaco della Città di Trapani Giacomo Tranchida in modalità a distanza, secondo le vigenti disposizioni della Presidenza del Consiglio dei Ministri in tema di arginamento della diffusione della pandemia, con l’augurio che questo piccolo gesto possa aiutare a contenere e sconfiggere al più presto il virus anche nella nostra comunità cittadina.

L’iniziativa è nata dal desiderio dei militari in servizio presso la Caserma “Luigi Giannettino”, sede del 6° Reggimento Bersaglieri, di sostenere con un contributo concreto e volontario, la città che ospita il reparto dell’Esercito Italiano.

“Ringrazio e do il benvenuto in città al neo Comandante della Caserma Luigi Giannettino Colonnello Alberto Nola. Le donne e gli uomini dei bersaglieri, al servizio del Paese e della Pace, ancora una volta si distinguono nell’abbraccio solidale con i loro concittadini trapanesi. Destineremo tale importante donazione per l’acquisto di mascherine per i cittadini ed a implementazione del progetto visiera per gli operatori più esposti sul fronte contro il contagio del CoVid 19. Un abbraccio e grazie di cuore” ha dichiarato il Sindaco di Trapani Giacomo Tranchida al Comandante del 6° Reggimento Bersaglieri.

Trapani/ Brigata “Aosta”. Esercitazione EAGLE METEOR 19


Molfetta – Ringraziamo i nostri referenti per il puntuale e instabile impegno nel tenerci aggiornati, il nostro lavoro informativo non sarebbe possibile senza di loro. Dopo questa lunga pausa, speriamo di garantire ancora almeno un minimo di servizio informativo. Grazie ancora per la vostra disponibilità nel comprendere le nostre fatiche organizzative e non solo che affrontiamo per tale servizio. 

La Redazione

Hey dandy, hai un minuto per curare la tua barba? Approfitta ora dell’offerta.

Dal 18 al 25 ottobre il Corpo d’Armata di Reazione Rapida della NATO in Italia (NRDC-ITA) ha condotto l’esercitazione EAGLE METEOR 19.

Nell’anno in cui si celebrano i 70 anni dell’Alleanza Atlantica, oltre 1300 militari, provenienti dalle forze armate di 18 paesi della NATO, si sono schierati in sette diverse località italiane, dalla Lombardia alla Sicilia – Solbiate Olona (VA), Bellinzago Novarese (NO), Poggio Renatico (FE), Carpegna (PU), Firenze, Lago Rubino (TP) –, per condurre quella che è stata la principale esercitazione dell’anno per il Comando NATO di Milano.

In un contesto caratterizzato da uno scenario operativo conforme all’applicazione delle condizioni previste dall’Art.5 dell’Alleanza, una parte rilevante di assetti nazionali, oltre ad unità straniere, si sono esercitate nella conduzione di un’operazione di difesa collettiva ad alta intensità caratterizzata dal “modern warfare”.

L’esercitazione ha rappresentato anche un momento significativo del processo di implementazione del Light Command Post, il Posto Comando avanzato realizzato per garantire con maggiore aderenza e prossimità la condotta delle operazioni e ha schierato, per l’esercitazione, a Lago Rubino (TP). Si tratta di una struttura dall’elevata flessibilità, più ridotta di dimensioni, in grado di assicurare maggiori e più elevate caratteristiche di mobilità e di sopravvivenza nei moderni scenari di conflitto.

Questa importante esercitazione di posti comando rappresenta un’ulteriore occasione per il Comando NATO di Milano di mostrare le proprie capacità e di confermarsi quale organizzazione pronta a supportare le politiche dell’Alleanza per la promozione della stabilità internazionale, contribuendo al compimento dei tre “core task” della NATO, quali la difesa collettiva, la gestione delle crisi e la cooperative security.

Offerta imperdibileIl Corpo d’Armata di Reazione Rapida della NATO in Italia (NATO Rapid Deployable Corps – Italy, NRDC-ITA) è un comando multinazionale che l’Italia, come framework nation, ha il compito di dirigere e supportare. Il suo organico è costituito per il 70% dal personale nazionale, integrato per il suo completamento dalle risorse che i singoli Paesi dell’Alleanza decidono di offrire nel quadro di accordi multilaterali.

Il NRDC-ITA è stato costituito nel 2001 in Lombardia e negli anni è stato protagonista di numerose attività addestrative ed operative in Italia ed all’estero. Il Comando ha la capacità di pianificare e condurre operazioni militari, cooperando con un ampio spettro di entità non militari e implementando il concetto NATO del comprehensive approach.

Attualmente NRDC-ITA ha la propria sede istituzionale a Milano e una sede operativa a Solbiate Olona (VA).

Trapani/ 6° Bersaglieri. L’Esercito incontra la scuola


Il personale femminile del 6° Reggimento Bersaglieri della Brigata Aosta rispondono alle domande degli alunni del 1° Circolo “L. Da Vinci” di Trapani.

Trapani 18 dicembre 2018. Si è svolta nella giornata di ieri, presso la Caserma “L. Giannettino” di Trapani, sede del 6° Reggimento Bersaglieri, un incontro tra il personale militare femminile e gli alunni del 1° Circolo “L. Da Vinci” di Trapani. La compagine scolastica, accompagnata dalle insegnanti Mirella Pace e Mirella Aleo, è stata ricevuta dal Comandante del 6° bersaglieri Colonnello Massimo Di Pietro.

Il progetto educativo-didattico, elaborato per promuovere una cultura del rispetto e per dissipare i pregiudizi e gli stereotipi sociali legati ai ruoli maschili e femminili, ha visto protagonisti i giovani alunni della quinta classe primaria della sezione “A” del plesso San Francesco D’Assisi con un’intervista al personale militare femminile appartenente ai fanti piumati trapanesi con l’intento di ricercarne le virtù, i principi civici ed etici che animano i militari in uniforme e che esprimono attraverso valori di legalità e amore per la Patria. La visita, ha compreso una esibizione della fanfara con musiche tipiche della specialità, la visita alle stanze museali della caserma e una mostra statica con i mezzi in dotazione al reggimento.


Flawless è il discreto ed elegante depilatore per viso e corpo. Grazie a questo prodotto è possibile dire addio per sempre alla ceretta e sbarazzarsi con facilita e senza dolore dei peli superflui. Flawless è consigliato dai dermatologi. La sua testina placcata in oro 18 carati è ipoallergenica e delicata. E’ quindi adatta ad ogni tipo di pelle ed evita del tutto arrossamenti e irritazioni.

Trapani/ Brigata “Aosta”. Al 6° Reggimento Bersaglieri cambia il Comandante


CAMBIO AL COMANDO DEL 6° REGGIMENTO BERSAGLIERI DI TRAPANI
Il Colonnello Massimo Di Pietro è il nuovo Comandante dell’Unità della Brigata Aosta


Trapani 7 dicembre 2018. Alla presenza delle autorità civili, militari e religiose, ha avuto luogo oggi, presso la Caserma “Luigi Giannettino”, la cerimonia di cambio del comandante del 6° Reggimento Bersaglieri. Il Generale Bruno Pisciotta, comandante della Brigata Aosta, che ha rassegnato l’Unità in armi, ha sancito il passaggio di consegne tra il Colonnello Agostino Piccirillo cedente e il Colonnello Massimo Di Pietro subentrante.

Il Colonnello Piccirillo, dopo più di due anni e mezzo di comando, durante il quale il 6° Reggimento Bersaglieri è stato impiegato nella delicata missione presso la Diga di Mosul in Iraq, nell’operazione in territorio nazionale di “Strade Sicure” (ancora in atto) e nella complessa esercitazione della campagna di sperimentazione del progetto forza NEC, appena conclusasi presso il poligono di Monte Romano (VT), si appresta a ricoprire un altrettanto prestigioso incarico presso la sede di Roma.

Il Colonnello Di Pietro, di origine siciliana, ha frequentato la Scuola Militare Nunziatella e l’Accademia Militare di Modena. Laureato in Scienze Politiche e in Coordinamento delle Attività di Protezione Civile, ha completato gli studi universitari con il Master in Sicurezza del Mediterraneo Allargato, in Peace Keeping and Security Studies, in Scienze Strategiche e in Studi Internazionali Strategico-Militari. Ha inoltre approfondito la formazione specialistica con corsi NATO in Germania e nel Regno Unito. Ha svolto servizio presso il Corpo d’Armata di Reazione Rapida della NATO in Solbiate Olona (VA), presso lo Stato Maggiore dell’Esercito e il Comando Operativo di vertice Interforze in Roma. Inoltre, ha prestato servizio all’estero presso il Comando Centrale degli Stati Uniti d’America, nei teatri operativi in Bosnia-Erzegovina e in Afghanistan ed è un ottimo conoscitore delle lingue Inglese e Francese.


Trapani/ Bersaglieri. Il 6° Reggimento festeggia il 180° anniversario della Costituzione della Specialità


IL 6° REGGIMENTO DI TRAPANI FESTEGGIA IL 180° ANNIVERSARIO DELLA COSTITUZIONE DELLA SPECIALITA’ DEI BERSAGLIERI

Trapani  17 giugno  2016: Alla presenza di autorità militari, civili e religiose, si è svolta oggi presso la Caserma “L. Giannettino”, la cerimonia del 180° anniversario della costituzione del Corpo dei Bersaglieri.

La cerimonia, iniziata con lo schieramento del 6° Reggimento Bersaglieri al comando del Tenente Colonnello Agostino Piccirillo, ha reso gli onori al Comandante della Brigata Meccanizzata “Aosta”, Generale di Brigata Mauro D’Ubaldi che ha salutato in rassegna gli uomini e le donne in armi dell’Unità dei bersaglieri di stanza a Trapani. La stessa cerimonia, si è poi conclusa con il tradizionale concerto degli ottoni della fanfara che ha eseguito alcuni tradizionali e celebri brani in perfetto stile bersaglieresco.

Era infatti il 18 giugno 1836 quando l’allora capitano Alessandro La Marmora propose a Carlo Alberto di Savoia di dare vita al Corpo. Tantissimi sono gli atti compiuti dai Bersaglieri nei loro 180 anni di vita ripercorsi durante la cerimonia.