Archivi tag: Verona

Verona/ Reclutamento EI. Alla caserma “G. Duca”, i Volontari RAV dell’85° di Verona hanno giurato. Sono gli 469 in Ferma Prefissata del 1° Bando 2017


Verona, 30 giugno 2017. Si è svolta oggi, sulla piazza d’armi della caserma “Duca, la cerimonia di Giuramento di fedeltà alla Repubblica Italiana di 469 Volontari in Ferma Prefissata di un anno (VFP1) del 1° Bando 2017. Numerosi i parenti ed amici dei giurandi che sono accorsi entusiasti nella città scaligera da tutte le parti d’Italia per essere vicini ai giovani Volontari nel fatidico momento del “LO GIURO!”, che sancisce uno dei punti cardine più significativi della vita di un militare.

Il solenne atto è avvenuto al cospetto di numerose autorità militari e civili, a testimonianza dello stretto legame che unisce l’85° Reggimento alla città scaligera. Il Colonnello Alessio Gabriele Degortes, Comandante dell’85° RAV “Verona”, a premessa della lettura della formula del giuramento, ha ricordato ai soldati che: “…con il giuramento si apre un nuovo capitolo della vostra vita, fatto di sfide e di difficoltà di crescente intensità, ma anche di esperienze ineguagliabili, di soddisfazioni impagabili e di amicizie che dureranno ben oltre il vostro periodo di servizio”. Il Comandante del Centro Addestramento Volontari, Generale di Brigata Giuseppe Faraglia ha voluto poi augurare ai giovani soldati: “…di poter realizzare con entusiasmo le aspettative che vi hanno spinto fin qui, tenendo sempre fede ai vostri ideali e ai vostri buoni propositi” .

Il 1° bando 2017 è dedicato alla Medaglia d’Oro al Valor Militare Fante Settimo Luigi, giovane Soldato caduto eroicamente nel 1917 sul fronte carsico.

In concomitanza con la cerimonia di Giuramento, si celebra la Festa di Corpo dell’85° Reggimento che ricorre il 2 luglio di ogni anno: data che ricorda il valore e l’alto spirito di sacrificio dei soldati dell’85° sulle posizioni del Monte Pasubio all’alba del 2 luglio 1916, durante il primo conflitto mondiale.

L’85° Reggimento Addestramento Volontari “VERONA” fornisce ai VFP1 (Volontari in ferma Prefissata di 1 anno) l’addestramento di base della durata di 10 settimane, al termine del quale, alla termine del mese di luglio, i giovani militari continueranno il loro iter addestrativo presso i vari Reparti della Forza Armata.

Verona/ La Difesa alla 25ª edizione di ‘Job & Orienta’


Verona – “Il lavoro, una realtà che educa” il tema della partecipazione della Difesa alla 25ª edizione del Salone nazionale di “Job & Orienta”, che ha preso il via oggi al Quartiere Fieristico di Verona. Un importante appuntamento che fornisce ai giovani un’opportunità di orientamento per la scelta del proprio futuro e per conoscere le diverse “professioni militari”.

Attraverso la visita allo stand dello Stato Maggiore della Difesa gli studenti potranno intrattenersi con i rappresentati delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica e Carabinieri) e toccare con mano i mezzi, le attrezzature e gli equipaggiamenti utilizzati negli svariati scenari operativi nazionali (in soccorso alle popolazioni) ed internazionali (nell’ambito delle missioni di pace).

L’Esercito, presente con team dell’85° Reggimento Addestramento Volontari “Verona” e dei ranger del 4° reggimento Alpini paracadutisti, espone alcuni dei mezzi in dotazione quali il Veicolo Tattico Leggero Multiruolo (VTLM) “Lince” e il veicolo cingolato all-terrain BV206, mezzi che con le loro imponenti caratteristiche suscitano l’interesse dei giovani stimolando domande e curiosità sulle attività  operative esprimibili.

La Marina Militare appassiona i visitatori al simulatore di plancia della fregata multiruolo “Carlo Bergamini” con il quale si può provare l’emozione di condurre l’Unità navale simulando la navigazione, come ad esempio nel porto di Taranto.

L’Aeronautica Militare è presente con gli uomini e le donne del 3° Stormo disponibili ad illustrare le capacità logistico ed operative. I visitatori sono coinvolti dagli assetti dedicati per l’acquisizione di immagini satellitari meteo e l’osservazione meteorologica e per l’emergenza antincendio. E’ inoltre presente un mezzo VTLM “Lince” in configurazione “porta feriti”, equipaggiato per interventi di esfiltrazione in caso di contaminazione per malattie infettive.

L’Arma dei Carabinieri illustra ai visitatori i mezzi e le attrezzature in dotazione per la consueta attività di sorveglianza e controllo del territorio, focalizzando l’attenzione sugli aspetti legati alla prevenzione e repressione dei reati.

Presso ogni spazio espositivo saranno disponibili degli infopoint (con postazione internet) dedicati a rispondere a qualsiasi domanda ed a fornire ogni tipo d’informazione circa le attività delle Forze Armate al servizio della collettività, i profili professionali e le opportunità di carriera offerte dalla Difesa.

Per ulteriori approfondimenti è possibile consultare il sito   http://www.difesa.it/Content/Manifestazioni/Joborienta/JobOrienta2015/Pagine/default.aspx

Verona/ COMFOTER. 69° Anniversario della Liberazione


Verona, venerdì 25 aprile 2014. Si sono svolte oggi a Verona  le celebrazioni ufficiali per il 69° Anniversario della Liberazione alle quali, insieme alle massime autorità istituzionali locali,  ha partecipato il Generale di Corpo d’Armata Roberto Bernardini, Comandante delle Forze Operative Terrestri, unitamente a una rappresentanza di militari dell’Esercito Italiano.

Gli eventi, iniziati alle ore 10.15 con l’alzabandiera in Piazza Brà e con la deposizione di una Corona alla Lapide dei Caduti in Piazza Viviani, sono poi culminati nella cerimonia ufficiale.

Il Comando delle Forze Operative Terrestri ha garantito la resa degli onori militari nei vari momenti commemorativi con unità alle proprie dipendenze. Le celebrazioni si sono concluse con l’ammainabandiera alle ore 18.00.

Il contributo dell’Esercito Italiano alla Guerra di Liberazione è stato determinante. Rilevante è stato l’impegno dei militari italiani che a vario titolo hanno preso parte alle operazioni. Circa 12.000 i caduti e oltre 60.000 gli internati militari morti nei campi di concentramento.

Verona/ Precetto Pasquale Interforze


Verona, 09 aprile 2014 –  Si è svolta questa mattina, nella Chiesa di San Bernardino, la celebrazione del Precetto Pasquale Militare Interforze per tutto il personale delle Forze Armate e i Corpi Armati dello Stato.

La funzione religiosa è stata officiata da S.E. Monsignor Giuseppe ZENTI, Vescovo della diocesi di Verona, e da alcuni cappellani militari coordinati da Don Maurizio FERRI, Cappellano Militare del Comando delle Forze Operative Terrestri.

All’evento, presieduto dal Comandante delle Forze Operative Terrestri, Generale di Corpo d’Armata Roberto BERNARDINI, erano presenti le Autorità Civili e Militari Scaligere, i rappresentanti delle Forze Armate, delle Forze dell’Ordine e le Associazioni Combattentistiche e d’Arma.

Al termine della cerimonia, nel formulare a tutti i presenti gli auguri di Pasqua, il Generale Bernardini ha voluto estendere il suo saluto ai cittadini di Verona, ringraziandoli per la vicinanza e l’affetto mostrato alle Forze Armate in ogni circostanza, ed ha rivolto un commosso pensiero ai caduti ed ai feriti nell’adempimento del dovere in Patria ed in teatro operativo ed ai loro familiari che dignitosamente sopportano un immenso dolore.

Libano/ Shama. I “caschi blu” italiani per la sicurezza stradale e per il sociale con la cooperazione civile e militare


Shama (Libano), 4 marzo 2014. I caschi blu di ITALBATT su base 1° Reggimento “Granatieri di Sardegna”, rappresentati dal loro Comandante – Colonnello Claudio Caruso – nella municipalità di Ramadyah, hanno donato dei capi di abbigliamento per la popolazione locale mentre, in quella di Al Mansouri, hanno inaugurato un progetto che riguarda la realizzazione di segnaletica stradale orizzontale e verticale e di rallentatori sul tratto di strada che va dalla base della Task Force di manovra fino alla citata municipalità.

Nella base “Millevoi” di Shama, invece, sono stati ospitati i ragazzi e le ragazze dell’ “Al Hanan Center”, struttura riabilitativa della cittá di Tiro per la cura, l’istruzione e l’integrazione dei giovani diversamente abili. Il Comandante della Joint Task Force Lebanon – Generale di Brigata Maurizio Riccò e il personale del Gruppo Supporto di Aderenza (CSS BN – Combat Service Support Battalion), su base 1° Reggimento Trasporti, rappresentato dal Colonnello Mario Stefano Riva, hanno aperto le porte della sede a 15 ragazzi di età compresa tra i 12 e i 21 anni, ai loro genitori e agli educatori del Centro. Nel corso dell’incontro, svoltosi all’insegna della gioia e dell’allegria, è stato inoltre donato all’Istituto del materiale didattico, in collaborazione con la delegazione di Verona del Sovrano Militare Ordine di Malta.

OF 3 Fabiano FELICIANI 
Public Information Office Chief
Italian Contingent Spokeperson
UNIFIL Sector West
swhq.pio.chief@leonte.esercito.difesa.it