Tutti gli articoli di Redattore Capo

Roma/ Ucraina, Rizzo: Dalla conferenza interparlamentare PESC piena solidarietà a Kiev e dura condanna a Mosca


On. Gianluca Rizzo – Presidente della Commissione Difesa

Parigi, 25 Feb 2022 – “Dalla Conferenza Interparlamentare per la politica di sicurezza e difesa comune che si è conclusa oggi a Parigi è venuta una ferma condanna dell’invasione russa dell’Ucraina e abbiamo tutti insieme ribadito  il sostegno all’indipendenza, alla sovranità e all’integrità territoriale dell’Ucraina entro i suoi confini internazionalmente riconosciuti. Insieme abbiamo chiesto all’Unione Europea di imporre sanzioni politiche, economiche, commerciali e finanziarie di portata senza precedenti contro la Federazione Russa, applicabili senza ritardo e in coordinamento con i nostri partner e alleati.” a dirlo è Gianluca Rizzo, Presidente della Commissione Difesa della Camera dei deputati e componente della delegazione parlamentare che ha partecipato, presso il Senato francese a Parigi, alla Conferenza congiunta delle rappresentanze delle Commissioni Difesa ed Esteri dei parlamenti nazionali della Ue e del Parlamento europeo.

Roma/ Fucilati della I Guerra Mondiale. Apposizione di una lapide presso il Sacrario del Milite Ignoto a Roma


Roma, 28/10/2021 – E’ stata apposta una lapide presso il Sacrario Milite Ignoto a Roma per la commemorazione dei fucilati italiani della I° Guerra mondiale.

Presente all’evento il Presidente della Commissione Difesa della Camera dei Deputati Gianluca Rizzo. “Un ringraziamento al governo e a tutte le forze politiche per lo sforzo compiuto nella costruzione di una memoria condivisa di questa tragedia nazionale ed europea”.

“Nessuna memoria nazionale condivisa – ha detto il Presidente Rizzo può prescindere dalla necessaria ricostruzione e dal dovuto riconoscimento di errori e di orrori che in quel teatro vennero commessi nei confronti degli stessi coscritti.” Rizzo ha ricordato in particolare “quei giovani, già provati dalla durezza del conflitto, dal freddo e dall’influenza spagnola che caddero anch’essi per la Patria estratti a sorte dalla pratica della decimazione.”

“Questa nostra targa alla memoria, fortemente voluta dal Parlamento – ha spiegato il Presidente Rizzorappresenta un monito per le generazioni future, affinché i popoli che si combatterono allora, oggi affratellati dalla comune appartenenza all’Unione Europea, imparino dalla storia e non ripetano mai più quegli orrori.”

Fonte: Comunicato Stampa – Camera dei Deputati