Archivi tag: brigata

Trapani/ Modulo K. In azione i volontari del Sesto Rgt Bersaglieri della Brigata Aosta


di Antonio Conte – Una recentissima nota pubblicata sul sito Esercito (l’ultima sul “Modulo K“) illustra la notizia relativa all’esercitazione  denominato “Modulo K” a livello di squadra che si è svolta presso l’area addestrativa di Kinisia (TP), che si è conclusa venerdì scorso, si tratta di un ciclo di formazione per Volontari in ferma prefissata di un anno.

Quest’ultima edizione del corso, della durata di tre mesi, è stato svolto dai militari del 6° Reggimento Bersaglieri di Trapani, che è l’unità pilota per i volontari provenienti da tutti i Reparti della Brigata “Aosta”

Il corso basico di addestramento “Modulo K”, rappresenta uno dei passaggi fondamentali nella formazione pratico-operativa dei volontari, che comprende, fra l’altro, l’addestramento individuale al combattimento, tecniche di tiro e topografia, discipline fondamentali per strutturare un profilo militare versatile, in grado di adattarsi alle esigenze degli scenari attuali operativi della Forza. [A.C.]

Libano/ UNIFIL. Il Ministro della Difesa visita i caschi blu italiani


Questo slideshow richiede JavaScript.

Di Lieta Zanatta. La 132° brigata corazzata “Ariete” di Pordenone comandata dal generale Gaetano Zauner, ora in missione in Libano a Shama, ha ricevuto sabato scorso 30 luglio la visita del ministro della Difesa Giampaolo di Paola, in visita ufficiale nel Paese dei cedri, il quale ha voluto incontrare di persona gli oltre 1.100 militari italiani nella sede del comando del settore ovest della missione UNIFIL (United Nations Interim Force in Lebanon). Nella base italiana il ministro è stato accolto, assieme al generale Zauner, dal generale di divisione Paolo Serra, Head of Mission e Force Commander di UNIFIL, da cui dipendono tutti i contingenti internazioni, composti da circa 11.000 uomini, schierati sotto il fiume Litani a sud del Libano fino ai confini con Israele. “Il vostro impegno è fondamentale per garantire la stabilità del Paese”, ha detto il ministro ai militari, che ha rimarcato l’importanza della funzione del contingente internazionale quale stabilizzatore nella regione, a fronte della crisi siriana che si sta consumando ai confini. I militari sono presenti in Libano in base alla risoluzione ONU 1701,  e dal 2006 hanno il compito di assistere il governo libanese nell’esercizio della propria sovranità sul Libano, garantendone la sicurezza ai confini con Israele, oltre a creare le condizioni per una pace duratura. Il comando del generale Zauner coordina a Shama i contingenti di: Ghana, Corea del Sud, Brunei, Slovenia, Irlanda, Finlandia e Malesia.

Trapani/ Bersaglieri. Il 6° Reggimento celebra il suo 176° Anniversario


di Antonio Conte – Trapani. Il 28 giugno scorso, presso la Caserma “L. Giannettino”, alla presenza delle maggiori autorità civili e militari, si è svolta, la cerimonia per il 176° anniversario della costituzione del Corpo dei Bersaglieri.

Lo schieramento in armi del 6° Reggimento Bersaglieri, ha salutato il Comandante della Brigata “Aosta”, Generale Michele Pellegrino.

A fare da cornice l’esibizione della fanfara del Reggimento, con lo storico “saggio ginnico” che contraddistingue i fanti piumati. Durante la cerimonia, il Comandante del Sesto Bersaglieri, Col. Stefano Di Sarra, ha consegnato ad una compagnia del Reggimento, il nuovo “basco piumato” di nuova adozione per la specialità.

La serata, in una tema “cremisi”, si è conclusa con una Expo sul tema “i Bersaglieri del 6°”, al cui interno è stato possibile osservare una mostra fotografica, mezzi e materiali in dotazione al Reggimento.

Antonio Conte

Sardegna/ Esercitazioni. Il 6° Reggimento Bersaglieri in azione a Campo Teulada


Trapani 9 maggio 2012 – Si è svolta nella giornata di ieri, presso il poligono permanente di Capo Teulada (CA), l’esercitazione a fuoco, che ha visto impegnati alcuni plotoni meccanizzati su Veicolo Corazzato da Combattimento “Dardo” del 6° Reggimento Bersaglieri di Trapani.

L’esercitazione, svoltasi alla presenza del Generale Vincenzo LOPS, Comandante del 2° Comando delle Forze di Difesa e del Generale Gualtiero Mario De Cicco, Comandante della Brigata meccanizzata “Aosta”, fa parte di un progetto nato nel 2010 per abilitare anche i Bersaglieri dell’Aosta all’impiego del Dardo.

L’attività addestrativa ha ricalcato gli attuali scenari operativi nei quali le unità della Forza Armata sono chiamati a operare fuori dal territorio nazionale.

 

Libano/ passaggio di consegne tra il 7° Reggimento Bersaglieri ed il 32° Reggimento Carri


Al Mansuri, 24 aprile 2012 – Presso la sede del Comando di ITALBATT  di Al Mansuri ha avuto luogo la cerimonia del Trasferimento di Autorità tra il 7° Reggimento Bersaglieri con sede in Bari e il 32° Reggimento Carri  con sede a Tauriano di Spilinbergo (PN). Il Comandante cedente, Col. Domenico d’Isa, nel suo discorso di commiato, ha ringraziato gli uomini e le donne della sua Unità per l’intenso lavoro effettuato a favore delle forze di UNIFIL per l’assolvimento dei compiti dettati dalla risoluzione 1701.

Al termine, al cospetto delle due Bandiere di Guerra, il passaggio della bandiera dell’ONU dalle mani del Colonnello d’Isa  a quelle del Colonnello Ferdinando Frigo, subentrante, ha simboleggiato il Trasferimento di Autorità tra i due Reparti.

Il Comandante del Settore Ovest di UNIFIL, Generale di Brigata Carlo Lamanna ha presieduto la Cerimonia che ha visto la partecipazione di alti Ufficiali delle Forze Armate Libanesi e delle Autorità Civili locali.

Comincia, con oggi, una nuova missione al di fuori dei confini nazionali per il  32° Reggimento Carri.

Fonte: Joint Task Force Lebanon, Sector West HQ – COMUNICATO STAMPA   23/12