Archivi tag: onu

New York/ Sede ONU. Il Gen. Graziano interviene su attuali future sfide delle operazioni di PeaceKeeping


“Il carattere multidimensionale, incerto e transnazionale dell’attuale minaccia determina un rischio globale rispetto al quale nessun Paese può ritenersi immune”. Il Capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale Claudio Graziano, ha così iniziato la sua analisi sull’attuale scenario geopolitico internazionale durante la conferenza dei Capi di Stato Maggiore della Difesa presso la sede delle Nazioni Unite a New York. In particolare, il Generale Graziano, su invito dell’ONU, è stato protagonista di un panel sulle sfide delle attuali e future operazioni di Peace-keeping.

La complessità dell’attuale scenario comporta – come ha evidenziato il Generale Graziano- lo sviluppo di una risposta adeguata e il ruolo delle organizzazioni internazionali è fondamentale.

Il Generale Graziano, che è stato a capo della missione UNIFIL in Libano nei delicatissimi anni immediatamente successivi al conflitto del 2006 tra Israele ed Hezbollah, ha poi sottolineato l’importanza per le Nazioni Unite di avere la capacità di guidare in modo coordinato ed efficace la gestione delle attuali crisi.

Un importante accento è stato posto dal Vertice Militare italiano sulla necessità di un approccio onnicomprensivo per le operazioni di peacekeeping che tenga conto, fin dai più bassi livelli, di tutti gli strumenti di potere: diplomatico, informativo, militare ed economico al fine di poter realmente coinvolgere sia le autorità locali sia quelle internazionali nel processo di ricostruzione e sviluppo delle aree che hanno subito il crollo statuale.

Il ruolo Italiano nelle operazioni ONU è di primo piano. Il nostro Paese, infatti, è il primo contributore in termini di truppe tra i Paesi occidentali con una significativa partecipazione alle operazioni in Libano e in Mali.

Allegato:

Roma/ Stato Maggiore Difesa. Rinnovata la sinergia con Meridiana per il trasporto dei militari nei teatri operativi


meridiana

Roma, 03 dicembre 2013 – Rinnovato il rapporto tra lo Stato Maggiore Difesa e la compagnia aerea Meridiana per il trasporto dei militari nei teatri operativi.

Lo Stato Maggiore della Difesa e Meridiana sono lieti di annunciare che il vettore italiano avrà in esclusiva il servizio di trasporto aereo di personale delle Forze Armate, in ambito nazionale, internazionale e intercontinentale.

I voli di Meridiana completeranno il supporto logistico militare Italiano sotto l’egida delle organizzazioni internazionali (ONU, NATO, UE, OSCE, ecc).

Il Contratto firmato in data odierna, ha validità per tutto il 2014, e’ sviluppato sulla base della collaborazione già prestata da Meridiana negli anni passati e ha una possibile estensione per altri tre anni. I voli di trasferimento operati da Meridiana con la sua flotta di medio e lungo raggio collegano gli aeroporti  italiani con i teatri operativi del Kosovo, Libano, Afghanistan ed Emirati Arabi.

Bari/ Tavola Rotonda WFP-ONU. Mediterraneo: Sicurezza e Solidarietà


staffandemistura-bari

Bari – Si segnala l’incontro che si terrà a Bari, nell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” e che verte sul tema Mediterraneo sicurezza e solidarietà. L’appuntamento è per il 12 Dicembre 2013 alle ore 9:30.

L’incontro è frutto di una collaborazione WFP (ONU) e l’Università. Saranno presenti varie personalità tra cui Staffan De Mistura, il diplomatico svedese naturalizzato italiano, parla correntemente svedese, italiano, inglese, francese, tedesco, spagnolo e arabo ed è stato inviato dal Governo per le vicende dei Marò in India. Sarà ancora presente Nichi Vendola Presidente della Regione Puglia e la Croce Rossa Italiana di Bari nonché altri enti, istituzioni.

Antonio Conte

Programma

Saluti istituzionali

  • Magnifico Rettore Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” – prof. Antonio F. Uricchio
  • Direttore Dipartimento di Scienze Politiche – prof. Umberto Carabelli
  • Presidente Regione Puglia – on. Nichi Vendola
  • Presidente Provincia di Bari – prof. Francesco Schittulli
  • Sindaco di Bari – dott. Michele Emiliano

Interventi Tavola rotonda

  • Staffan de Mistura – Inviato speciale Governo italiano
  • Natalino Madeddu – Generale di Brigata Comandante territoriale della Puglia – Bari
  • Pasquale Guerra – Contrammiraglio Comandante Forze da sbarco – Brindisi
  • prof. Nicola Neri – Docente di Storia dei Trattati e Politica internazionale
  • prof.ssa Michela C. Pellicani – vice-Presidente Association Internationale des Démographes de Langue Française
  • Croce Rossa Italiana
  • S.E. Mons. Francesco Cacucci – Arcivescovo di Bari
  • S.E. Mario Tafaro – Prefetto di Bari
  • Parlamentari nazionali
  • Parlamentari europei

Partecipanti

  • ANCI
  • Camera di Commercio Bari
  • Camera di Commercio Foggia
  • Camera di Commercio Brindisi
  • Camera di Commercio Taranto
  • Camera di Commercio Lecce
  • Camera di Commercio Italo Orientale
  • Confartigianato
  • Confcommercio
  • Confesercenti
  • Coldiretti
  • Confindustria Bari e Barletta Andria Trani
  • Istituto Agronomico Mediterraneo
  • Ordine dei Commercialisti di Bari
  • Banca Popolare Pugliese
  • Banco Di Napoli di Bitonto
  • Sportello Deutsche Bank Easy
  • BOSCH Bari Tecnologie Diesel E Sistemi Frenanti S.P.A.
  • Getrag Bari
  • Industria Farmaceutica Serono
  • Cantine Crifo
  • Cantine Torrevento S.r.l.
  • Coop
  • De Santis Olio
  • F. Divella S.P.A
  • Eataly
  • Masmec S.P.A.
  • Megamark S.R.L.
  • Pasta Ambra
  • Supermercati Di Meglio
  • Toto’ Paride

Roma/ SMD. Visita in Italia del Generale David M. Rodriguez, Comandante AFRICOM. Comando operativo statunitense per l’Africa


Oggi, il Capo di Stato Maggiore della Difesa, Ammiraglio Luigi Binelli Mantelli, ha ricevuto il Comandante del Comando statunitense per l’Africa (U.S. AFRICOM), Generale David M. Rodriguez, in viaggio di lavoro in Italia.

Il Generale Rodriguez, nominato comandante di USAFRICOM lo scorso 5 aprile, ha ringraziato il Capo di Stato Maggiore della Difesa, Ammiraglio Binelli Mantelli, per la qualificata attività delle Forze Armate italiane nella lotta al terrorismo internazionale e nelle operazioni di supporto alla pace svolte nei diversi teatri operativi insieme alle forze statunitensi, nei contesti ONU e NATO.

L’ammiraglio Binelli Mantelli e il generale Rodriguez hanno poi fatto un punto di situazione sulle aree di crisi, con particolare riferimento a quelle di competenza di AFRICOM, concordando di incrementare ulteriormente il flusso delle informazioni relative alle attività operative di comune interesse.

U.S. AFRICOM è uno dei sei comandi operativi regionali del Dipartimento della Difesa statunitense. Il quartier generale ha sede in Germania, a Stuttgart. E’ responsabile per il Segretario della Difesa statunitense delle relazioni militari con gli Stati africani, l’Unione Africana, e le organizzazioni africane per la sicurezza regionale. Il Comando è responsabile altresì delle operazioni, delle esercitazioni e della cooperazione per la sicurezza nel continente africano, le sue isole e le acque circostanti.

Roma/ Convengo evento: “1982-2012: trent’anni di missioni all’estero”


Convegno “1982-2012: trent’anni di missioni all’estero”. In foto il Gen. Abrate, Capo di Stato Maggiore Difesa

Si è svolto, oggi a Roma presso la Sala della Protomoteca del Campidoglio, il convegno 1982-2012: trent’anni di missioni all’estero”.

L’evento è stato un’occasione per favorire un dibattito aperto sul ruolo che l’Italia svolge da oltre 30 anni nelle missioni internazionali di Pace, analizzando la situazione negli scenari di crisi e l’efficacia dell’azione dell’Italia in essi.

Nella giornata sono intervenute numerose Autorità politiche, militari, rappresentanti delle Istituzioni italiane ed estere, del mondo accademico e giornalistico.

Il convegno si è sviluppato in due sessioni: la prima ha avuto come tema “L’evoluzione dello scenario geopolitico” mentre la seconda ha approfondito gli aspetti relativi alla cooperazione e allo sviluppo.

Il Generale di Corpo d’Armata Franco Angioni, dopo aver illustrato l’evoluzione e il significato della missione del 1982, ha ceduto la parola al Generale Biagio Abrate, Capo di Stato Maggiore della Difesa, il quale, nel suo intervento, ha sottolineato come gli oltre 6.000 militari che, in questo momento, sono in missione sotto l’egida delle principali organizzazioni internazionali (ONU, NATO, Unione Europea) hanno idealmente raccolto il “testimone” dalle decine di migliaia di uomini e donne che da trent’anni onorano il “tricolore” e accrescono il prestigio del Paese, portando ovunque la solidarietà e l’umanità del Popolo italiano. La missione in Libano – ha proseguito il Generale Abrate – segnò l’inizio di un nuovo corso non solo per la politica militare, ma per la stessa politica estera italiana. Sono particolarmente grato al Generale Angioni, della cui straordinaria energia e della cui proverbiale determinazione, le Forze Armate, a distanza di trent’anni, continuano a beneficiare”.