Archivi tag: fanteria

Vivi le Forze Armate. Militare per tre settimane – Edizione 2011


Dopo la dismissione della leva obbligatoria, pare che, per la promozione della carriera lavorativa del soldato non vi sia di meglio che un breve periodo di prova, così dopo l’iniziativa degli scorsi anni della “Leva breve” di due settimane ora l’Esercito propone “Vivi le Forze Armate“, ritenendo che, prima di una importante decisione sia meglio una esperienza diretta che una semplice quanto esaustiva spiegazione. Tra l’altro servirà anche a selezionare meglio i giovani che messi alla prova sapranno davvero di cosa si tratti. ma per molti lavorare nella Difesa ed indossare una uniforme rimane uno dei sogni nel cassetto. ma vediamo di cosa si tratta e come funziona. Le note che promuovono l’iniziativa sul sito Esercito sono davvero essenziali e ridotte al minimo, ma si trova quanto serve. Riportiamo quindi i testi del sito ed i link utili al caso.

“Vivi le Forze Armate. Militare per tre settimane” è un’iniziativa che si pone l’obiettivo di avvicinare sempre più il mondo dei giovani a quello delle “stellette”. L’attività è svolta sotto forma di corso teorico-pratico presso i Reparti delle Forze Armate. Nel corso dell’anno 2011 è prevista l’attivazione di due corsi rivolti ai giovani tra i 18 e i 30 anni. Il primo si svolgerà dal 18 luglio al 5 agosto 2011 mentre il secondo avrà luogo dal 29 agosto al 16 settembre 2011. Per l’Esercito Italiano i posti disponibili sono 1.250 per ogni corso.

Vuoi provare? Puoi avere ulteriori informazioni ci si potrà rivolgere ai seguenti recapiti: Tel. 06 – 47357159, o via e-mail: vivileforzearmate@esercito.difesa.it o sul sito Esercito troverai notizie anche sui requisiti richiesti.

Per quanto riguarda il Modulo di domanda

Riporto praticamente le due righe trovate sul sito Esercito. Le domande potranno essere presentate attraverso un apposito modulo che sarà attivato in questa pagina con le seguenti modalità:

  • a partire dal 10 maggio 2011  per il 1° corso (dal 18 luglio al 5 agosto 2011);
  • a partire dal 21 giugno 2011  per il 2° corso (dal 29 agosto al 16 settembre 2011).
Antonio Conte
————————–
Fonte: https://rassegnastampamilitare.wordpress.com/2011/05/26/vivi-le-forze-armate-militare-per-tre-settimane-edizione-2011/

Vivi le Forze Armate. Militare per tre settimane – Edizione 2011


"Vivi le Forze Armate. Militare per tre settimane"
“Vivi le Forze Armate. Militare per tre settimane”

Dopo la dismissione della leva obbligatoria, pare che, per la promozione della carriera lavorativa del soldato non vi sia di meglio che un breve periodo di prova, così dopo l’iniziativa degli scorsi anni della “Leva breve” di due settimane ora l’Esercito propone “Vivi le Forze Armate“, ritenendo che, prima di una importante decisione sia meglio una esperienza diretta che una semplice quanto esaustiva spiegazione. Tra l’altro servirà anche a selezionare meglio i giovani che messi alla prova sapranno davvero di cosa si tratti. ma per molti lavorare nella Difesa ed indossare una uniforme rimane uno dei sogni nel cassetto. ma vediamo di cosa si tratta e come funziona. Le note che promuovono l’iniziativa sul sito Esercito sono davvero essenziali e ridotte al minimo, ma si trova quanto serve. Riportiamo quindi i testi del sito ed i link utili al caso.

“Vivi le Forze Armate. Militare per tre settimane” è un’iniziativa che si pone l’obiettivo di avvicinare sempre più il mondo dei giovani a quello delle “stellette”. L’attività è svolta sotto forma di corso teorico-pratico presso i Reparti delle Forze Armate. Nel corso dell’anno 2011 è prevista l’attivazione di due corsi rivolti ai giovani tra i 18 e i 30 anni. Il primo si svolgerà dal 18 luglio al 5 agosto 2011 mentre il secondo avrà luogo dal 29 agosto al 16 settembre 2011. Per l’Esercito Italiano i posti disponibili sono 1.250 per ogni corso.

Vuoi provare? Puoi avere ulteriori informazioni ci si potrà rivolgere ai seguenti recapiti: Tel. 06 – 47357159, o via e-mail: vivileforzearmate@esercito.difesa.it o sul sito Esercito troverai notizie anche sui requisiti richiesti.

Per quanto riguarda il Modulo di domanda

Riporto praticamente le due righe trovate sul sito Esercito. Le domande potranno essere presentate attraverso un apposito modulo che sarà attivato in questa pagina con le seguenti modalità:

  • a partire dal 10 maggio 2011  per il 1° corso (dal 18 luglio al 5 agosto 2011);
  • a partire dal 21 giugno 2011  per il 2° corso (dal 29 agosto al 16 settembre 2011).

Presenta la domanda on-line per “Vivi le Forze Armate – edizione 2011”

Antonio Conte

Foto/ Giornalismo, il Gen. D. Michele Torres apre la Conferenza


Gen. D. Michele Torres
Gen. D. Michele Torres

ESERCITO ITALIANO – La foto è stata scattata il 30 marzo 2011, presso l’82° Reggimento Fanteria “Torino” ubicata in Barletta, nel periodo di comando del Col. Adriano Graziani durante la conferenza a cura del Gen. D. Michele TORRES – in foto – Capo Ufficio Affari Generali Stato Maggiore Esercito. L’attività è svolta in ambito del 2° Corso Nazionale di Giornalismo in Aree di Crisi, organizzato da Ordine dei Giornalisti di Puglia con Patrocinio di Stato Maggiore Difesa (SMD), e diretto dalla giornalista Dott.ssa Giovanna Ranaldo.

Foto e testo di Antonio Conte

Foto/ Soldato Futuro, equipaggiamento per la visione notturna


EI, Soldato Futuro, equipaggiamento, visore notturno
EI, Soldato Futuro, equipaggiamento, visore notturno

ESERCITO ITALIANO – La foto è stata scattata il 30 marzo 2011, presso l’82° Reggimento Fanteria “Torino” ubicata in Barletta, nel periodo di comando del Col. Adriano Graziani dopo la conferenza del Gen. D. Michele TORRES, Capo Ufficio Affari Generali Stato Maggiore Esercito, i Giornalisti hanno potuto vedere l’equipaggiamento individuale e di reparto, in particolare in foto si vede il visore notturno indossato dai soldati italiani in ambito del programma della Difesa noto come “Soldato Futuro”.

L’attività è svolta in ambito del 2° Corso Nazionale di Giornalismo in Aree di Crisi, organizzato da Ordine dei Giornalisti di Puglia con Patrocinio di Stato Maggiore Difesa (SMD), e diretto dalla giornalista Dott.ssa Giovanna Ranaldo.

Foto e testo di Antonio Conte