Archivi tag: Cap. V. Roberto Tomsi

Roma/ Pubblica informazione dello Stato Maggiore Difesa. Il Cap. V. Tomsi subentra al Gen. Fogari


Cap. V. Roberto Tomsi, Comandante della Pubblica Informazione Difesa
Cap. V. Roberto Tomsi, Comandante della Pubblica Informazione Difesa

(di Clara Salpietro per WWW – Da oggi, 16 settembre, il capitano di vascello Roberto Tomsi è il nuovo Capo Ufficio Pubblica Informazione dello Stato Maggiore della Difesa

Originario di Firenze ma livornese di adozione, il comandante Tomsi è pilota di elicotteri, amante del golf e tifoso della Fiorentina.

Il CV Tomsi subentra al generale di brigata Massimo Fogari (foto sotto), alpino, nato a Gorizia, per 10 anni capo della Pubblica Informazione dello Stato Maggiore della Difesa e da oggi comandante del Centro di Selezione e Reclutamento Nazionale dell’Esercito di Foligno.
“Quelli passati – evidenzia il generale Fogari – sono stati anni molto intensi, nel corso dei quali le attività svolte dalle Forze Armate in Patria e all’estero sono state oggetto di vasta eco, raggiungendo punte di consenso mai conseguite prima. Se da un lato ciò è dovuto all’ottimo lavoro svolto dai nostri militari, dall’altro è la conseguenza di un’attenta e puntuale copertura mediatica che, pur a volte senza lesinare critiche, ha dato agli italiani una visione obiettiva del valore aggiunto fornito al Paese dalle Forze Armate”.

Roma, 16 Settembre 2013 - Il Gen. B. Massimo Fogari, è stato per tre anni Comandante della Pubblica Informazione Difesa
Roma, 16 Settembre 2013 – Il Gen. B. Massimo Fogari, è stato per tre anni Comandante della Pubblica Informazione Difesa

Rivolgendo un saluto ai giornalisti con i quali è stato, in questi anni, a stretto contatto, il generale Fogari afferma: “Colgo l’occasione, che mi proviene dal trasferimento, per ringraziare tutti Voi, amici e colleghi, che in questi lunghi 10 anniavete collaborato con me e con i miei uomini per rendere la comunicazione della Difesa più efficacepuntuale e obiettiva”.

Bari/ Formazione. Per lo SMD, comunicare è sinonimo di efficienza!


Conferenza CV Roberto Tomsi, Giornalismo aree di crisi di Giovanna Ranaldo
Bari, 6 aprile 2011 – Conferenza CV Roberto Tomsi, “Giornalismo e Comunicazione in Aree di Crisi” di Giovanna Ranaldo

Bari – La Conferenza del CV Roberto TOMSI, Vice Capo Ufficio Pubblica Informazione dello Stato Maggiore della Difesa, si è svolta a Bari il 6 aprile 2011, si è tenuta presso le sale dell’Ordine dei Giornalisti sempre a Bari ed era rivolta ai partecipanti del 2° Corso per “Giornalismo e Comunicazioni nelle Aree di Crisi” organizzato e diretto da Giovanna Ranaldo, esperta giornalista specializzata nel settore difesa, “Media Military Trainer” e collaboratrice dell’ufficio pubblica informazione dello Stato Maggiore della Difesa (SMD).

Grande l’interesse dei presenti, molto professionale e di assoluta attualità gli argomenti introdotti dall’ufficiale superiore della Marina incesellato nelle alte sfere impegnate nella gestione della pubblica informazione della Difesa. Vasto il ventaglio dei temi trattati, ma noi, ben sapendo del limitato tempo che ci concede il nostro lettore, freneremo la nostra tentazione dal dilungarci eccessivamente e ci limiteremo ad una sintesi, iniziando dalla fine del suo discorso, non per spirito del contrario ma per l’efficace della felice citazione del Gen. Camporini che ci appare densa e comprensiva.

“Un buon risultato non comunicato – è la diapositiva proiettata sullo schermo che riporta le parole del Gen. Camporini – potrebbe essere un risultato conseguito, ma non efficace”. Come dire che la comunicazione è una importante componente dell’apparato della Difesa del Paese. Come si può non trovare la ragione in questa frase? Ad esempio, oggi alle mille difficoltà del mestiere del comunicatore militare se ne aggiunge una nuova, quella della mediazione istantanea offera alle Testata, al giornalista ed al privato dalle moderne tecnologie tele e mass mediali, tramite la Rete, i Social Media ed il Mobile Internet. E’ importante fare presto e battere il concorrente già nelle primissime fasi comunicative e presentare la notizia in modo corretto e sicuro per il compound ancora impegnato sul teatro operativo, ovvero occorre evitare che i fatti siano presentati in modo distorto all’opinione pubblica o che si costruisca una errata immagine degli stessi. Dei fatti narrati – precisa l’alto ufficiale – ciò che viene ricordato sono le primissime notizie e le stesse parole con le quali si presenta la crisi in atto.

Il senso della conferenza del CV Roberto Tomsi è chiaro e dimostra come il settore della Difesa sia evoluta negli ultimi anni e di molto, vi è un abisso tra quell’idea costruita nel cittadino italiano durante il suo servizio di leva e le Forze Armate attuali. L’anacronismo sociale e politico ed il distacco dalla realtà delle F.A., voluta dalla politica di quel periodo è andato per sempre. Lascia il posto alla modernità dei mezzi e all’attualità politica e sociale. Le F.A. attuali cercano e sanno costruire la presa diretta della cronaca. In realtà nella attuale contingenza mediatica non solo è necessario, ma urge un contatto mediatico professionale con i cittadini italiani, per un crescente interesse di questi per i fatti delle Missioni, che vedono coinvolti gli italiani stessi e le loro famiglie, i propri cari e gli amici.

In effetti il notevole interesse dei media e del mondo politico per i fatti militari della Difesa nel quadro della Politica Estera è dimostrato dalla crescente presenza in video dello stesso Ministro della Difesa, del cospicuo numero di corsi rivolti a giornalisti e organizzati direttamente dallo Stato Maggiore della Difesa e dalla Federazione Nazionale Stampa Italiana, nonché dagli Ordini Professionali e addirittura con leggi per l’organizzazione da parte dello SMD (Stato Maggiore della Difesa, ovvero delle 4 Forze Armate) per tenere con se i giornalisti nei Teatri Operativi, in come Embedded al seguito dei contingenti, in stile americano per intenderci. Alla base dell’interesse mediatico del Paese, troviamo i grandi movimenti finanziari, economici politici ma anche – come già detto – il legittimo interesse dei familiari e delle istituzioni il cui personale impiegato nelle missioni. Last but not least il diritto a conoscere dei cittadini tutti.

La competenze che oggi hanno raggiunto il personale delle Forze Armate (ai vari livelli, Ufficiali, Sottufficiali e di Truppa) sono alte, sono in effetti in atto programmi di studio come Corsi di laurea in Scienze Strategiche e Master Post Universitari, ma anche di aggiornamento interno e continuo e soprattutto attività di esperienza diretta.

La citazione del Gen. Camporini – che appare ora concretamente realizzata e saggiamente offerta dal CV Tomsi – pone al centro dell’attenzione tutta una serie di problematiche affrontate nei rapporti tra realtà internazionali ed interculturali dei vari paesi e dimostra come la Difesa Nazionale consideri la comunicazione attiva ed operativa a 360°, in piena efficienza ed al pari – se non oltre, considerando il particolare ambito della Difesa con risvolti sulla sicurezza dei reparti e della Nazionale – delle più importanti agenzie di comunicazioni statali o private, locali o internazionali.

Antonio Conte

BAri/ Formazione. Programma del 2° Corso Giornalismo e Comunicazione in Aree di Crisi


5625285795_8aa35863bf_o

2° CORSO
“GIORNALISMO E COMUNICAZIONE
IN AREE DI CRISI”

PERIODO: 16 Marzo – 16 Maggio 2011
PROGRAMMA DIDATTICO (Aggiornato al 20 LUGLIO 2011)

Inchiesta breve di Antonio Conte ai partecipanti
Scarica il Programma

MARZO

Mercoledì 16 marzo 2011 – ore 10:00-12:00 – Sala Conferenze OdG Bari. Apertura dei lavori

  • 10:00-10:15 – Saluto di benvenuto dell’Ordine dei Giornalisti
  • 10:15-11:00 – Intervento Dott.ssa Giovanna RANALDO (Direttrice del corso): “Articolazione dell’iter formativo – Le FA italiane e i Mass Media linguaggi da condividere”
  • 11:00-12:00 Intervento Prof. Michele PARTIPILO (docente di Deontologia e Diritto dell’informazione – Giornalista): “La deontologia degli operatori dell’informazione in rapporto ai contesti multinazionali”

Mercoledì 23 marzo 2011 – ore 10-12 – Sala Conferenze OdG Bari

  • 10:00-11:00 – Dott.ssa Giovanna RANALDO (Direttrice del corso):
    “La comunicazione e i suoi strumenti”

Mercoledì 30 marzo 2011 – ore 09-13 – ESERCITO ITALIANO – 82° Reggimento Fanteria “Torino” Barletta – 11° Reggimento Genio Guastatori (Fotoreportage di Antonio Conte)

  • 07:55-08:00 – Prelevamento da Bari – partenza;
  • 08:45-09:00 – Accredito presso la sede dell’82° Reggimento Fanteria “TORINO” Barletta;
  • 09:00-09.55 – Conferenza a cura del Gen. D. Michele TORRES (Capo Ufficio Affari Generali Stato Maggiore Esercito);
  • 10:00-10:55 – GAP (Giubbotto AntiProiettile) ed elmetto imbarco su VBM “FRECCIA”;
  • 11:00-11:20 – Trasferimento presso l’area addestrativa “La Schinosa” Trani;
  • 11:20-12:10 – Attività “IED” con personale dell’11° Reggimento Genio Guastatori;
  • 12:10-14:00 – Attività con VTLM “LINCE”, utilizzo dei NVG e apertura razioni da combattimento “Razioni K”;
  • 14:00  – Rientro a Bari

APRILE

Mercoledì 06 aprile 2011  – ore 10-12 – Sala Conferenze OdG, Bari (Articolo e Foto di Antonio Conte)

  • 10:00-12:00 – Saluto di benvenuto dell’Ordine dei Giornalisti:
    Intervento CV Roberto TOMSI (Stato Maggiore della Difesa, Vice Capo Ufficio Pubblica Informazione): “La Pubblica Informazione della Difesa e l’interazione con i Media sullo sfondo delle crisi internazionali”

Mercoledì 13 aprile 2011 – ore 09-13 – MMI Nuova Stazione navale Taranto – (Fotoreportage di Antonio Conte)

  • 09:00-09:15 – Registrazione dei partecipanti;
  • 09:15-13:00 – Visita a bordo di unità navale EURO presso la Stazione Navale Mar Grande;
  • Incontro e briefing illustrativo con il C.te dell’Unità CF Lorenzano DI RENZO;
  • Intervento del CF Vito D’ELIA (Capo Ufficio MARIDIPART);
  • Intervento del TV Federico MARIANI (Capo Ufficio Pubblica Informazione del Comando in Capo della Squadra Navale);
  • 13:00  – Rientro a Bari.

Mercoledì 20 aprile 2011 – ore 09-13 – ARMA DEI CARABINIERI/COI, Sala Conferenze dell’OdG Bari (Articolo e Foto-Reportage di Antonio Conte)

  • 09:00-10:00 – Ten. Col. Francesco CALDAROLA (Capo Sezione Pianificazione CIMIC, Divisione J9 CIMIC, Comando Operativo di vertice Interforze, Stato Maggiore della Difesa): “Le attività CIMIC delle F.A. nei Teatri Operativi”;
  • 10:00-11:00 – Ten. medico Salvatore SCALDARELLA (Reparto Comando e Supporti Tattici “Pinerolo” EI): “Sanità militare nei Teatri Operativi”
  • 11:00-11:30 – Saluto del Col. Vincenzo CIPULLO (21° Reggimento Artiglieria “Trieste” EI);
  • 11:45-13:00 – Intervento Magg. Michele ROBERTI (Ufficio stampa Comando Generale Arma dei Carabinieri): “L’Ufficio Stampa nell’Arma dei Carabinieri”.

Giovedì 28 aprile 2011 ore 9.30-12.30 TAVOLA ROTONDA – Sala Conferenze dell’OdG Bari – Tavola rotonda* – “L’IMPATTO MEDIATICO NELLA CONDOTTA DELLE OPERAZIONI MILITARI”, Chairperson: Prof. Giovanni CELLAMMARE, Docente di Diritto Internazionale e dell’Unione Europea presso l’Università di Bari. (Articolo e Reportage fotografico di Antonio Conte)

  • 09:30-09:45 – Introduzione Chairperson
  • 09:45-10:30 – Col. Francesco ELIA (Capo Ufficio A8, Comando Squadra Aerea, Stato Maggiore Aeronautica, Reparto Generazione delle Forze e Pianificazione Operativa): “Operazioni internazionali di pace e Diritto Umanitario”;
  • 10:30-11:15 – Prof.ssa Marina CASTELLANETA (Direttrice del Master in giornalismo e docente in diritto internazionale e comunitario): “La tutela delle fonti riconosciuta ai giornalisti durante i conflitti armati”;
  • 11:15-12:00 – Col. CC Francesco CHIARAVALLOTI (Capo Ufficio Legale, Comando Operativo di Vertice Interforze, Stato Maggiore della Difesa): “Operazioni militari e Media: profili giuridici”;
  • 12:00-12:30 – QUESTION TIME

MAGGIO

Lunedì 16 maggio 2011 – ore 09-13 – AERONAUTICA MILITARE – 36° STORMO – Gioia del Colle, MEDIA DAY (Intervista ai partecipanti – Reportage fotografico di Antonio Conte – Foto ricordo dei giornalisti e fotografi partecipanti)

  • 09:15-09:30 – Saluto di benvenuto del C.te della Base
  • 09:30-10:30 – Trasferimento aula briefing (Presentazione Reparto e Attività P.I. di Reparto);
  • 10:30-11:00 – Visita Gruppi di volo X e XII;
  • 11:00-11:30 – Visita Centro Manutenzione;
  • 12:00–13:00 – Trasferimento presso Circolo Ufficiali e saluto conclusivo;
  • 13:00 – Rientro a Bari e consegna attestati.

_________________________________________________

* La partecipazione alla tavola rotonda determina l’attribuzione dei seguenti crediti formativi:

  • 1 CFU per gli studenti della facoltà di Scienze Politiche;
  • 0,50 CFU per gli studenti del Corso di laurea in Scienze della Comunicazione e della laurea Specialistica in Comunicazione e multimedialità;
  • 0,25 CFU per gli studenti della Laurea Magistrale Interfacoltà in Informazione e sistemi editoriali;
  • 0,25 CFU per gli studenti di Giurisprudenza.