Archivi categoria: Pag.17 Video Militari

Marina Militare/ “Gente di Mare”. Una canzone dal sommergibile Scirè tiene alto l’entusiamo delle Forze Armate


di Antonio Conte – Che il personale della nostra Marina Militare fosse di altissima professionalità era un dato certo, ma che il personale si dimostrasse anche spiritoso e goliardico forse, ce lo potevamo anche aspettare. Ma ho la notizia. I nostri uomini non sono infatti da meno ai reparti militari di mare americani. In quanto a spirito di iniziativa ne hanno da vendere, e qui lo dimostrano, cimentandosi nella nota canzone di Raf e Tozzi del 1987.

Anche loro se ne escono con un video amatoriale, ma pubblicato dall’account ufficiale della Marina Militare . Ci sembra proprio una risposta a quello pubblicato pochi giorni fa da ABCNews.come ripreso da noi – con la  parodia della canzone di  Carly Rae Jepsen “Call me maybe” interpretata come si anticipava, da alcuni uomini e donne della U.S. Marine’s.

Chissà, forse riusciamo a strappare un sorriso ad Assad, gli farebbe male tornare il buon umore!

Ma agli amici della U.S. Marine’s ed ai nostri Marinai Militari di certo non manca, anzi quasi quasi viene proprio voglia di imbarcarsi con questi valorosi, di certo non ci si annoierebbe.

Antonio Conte

il video è stato pubblicato in data 31/ago/2012 da . Eccovi unanota per la canzone presa da Wikipedia.  Gente di mare è un brano musicale del 1987, scritto da Raf, Giancarlo Bigazzi e Umberto Tozzi ed interpretata dagli stessi Tozzi e Raf, qui alla sua prima interpretazione di una canzone in italiano. Il brano viene cantato il 9 maggio 1987 all’Eurofestival, classificandosi al terzo posto. Il singolo è rimasto per ventisette settimane nelle classifiche italiane, raggiungendo anche il secondo posto.

Marina Militare/ Sommergibile Sciré. Operazione salvataggio


Sommergibile Scirè (S527), Classe Todaro, U212A – Motto: “Fortuna Fortior”

I Sottomarini della classe “Todaro” sono le nuove Unità Subacquea della Marina Militare.

La prima unità è stata consegnata alla Marina Militare il 29 marzo 2006, la seconda il 19 febbraio 2007, al termine di un intenso periodo di collaudo in mare.

Le due Unità, del tipo U 212A, sono frutto di un programma di cooperazione internazionale tra Italia e la Germania, formalizzato con un accordo governativo fra i Ministeri della Difesa delle due nazioni, siglato il 22 aprile 1996.

I Sottomarini del tipo U212A rappresentano una concreta dimostrazione di come procedere verso uno strumento di difesa europeo, per il quale due Marine hanno messo a fattor comune il requisito operativo delle rispettive componenti subacquee, dotandosi di uno strumento sostanzialmente identico dal punto di vista tecnico, addestrativo e logistico, indispensabile per soddisfare il ventaglio delle missioni operative di una moderna ed equilibrata Marina Militare.

I Sottomarini della classe Todaro sono Unità di medie dimensioni, caratterizzate dall’impiego di tecnologie innovative che permettono prestazioni molto avanzate, di particolare rilievo nei settori dell’autonomia occulta, delle segnature, del sistema elettroacustico e di lancio delle armi.

In particolare, il tipo di propulsione silenziosa basata sull’impiego delle celle a combustibile, le fuel cells, in cui l’idrogeno e l’ossigeno vengono fatti reagire per produrre energia elettrica, rappresenta un sistema innovativo per la generazione di energia in molteplici settori, anche non militari, primo fra tutti l’autotrazione.

Scheda della Marina Militare

  • Dislocamento in superficie: 1.450 T
  • Dislocamento in immersione: 1.830 T
  • Lunghezza f.t.: 56 m
  • Diametro max f.o.: 7,00 m
  • Immersione media: 6 m
  • Apparato motore:
    •  nr.1 Gruppo Diesel-generatore MTU / Piller (3,12 MW)
    •  nr.1 mot. elettrico a magneti permanenti SIEMENS (2,85 MW)
    •  sistema A.I.P. con Fuel Cells da 8 + 1 moduli (306 kW)
    •  Batteria di Accumulatori
  • Velocità in superficie: 12 nodi
  • Velocità in immersione: 20 nodi
  • Armamento: nr. 6 tubi lancia-siluri da 533 mm, siluri Whitehead A184 mod.3
  • Equipaggio: 23 + 4 uomini

Pubblicato in data 31/ago/2012 da 

Corazzata Roma/ Un video dell’Istituto Luce (In due parti)


Corazzata Roma – 1

Corazzata Roma – 2

Vedi Anche

Marina Militare/ News. Il mese in 90″ – Maggio 2012


Pubblicato in data 15/giu/2012 da 

coat of Arms of the Marina Militare, the Itali...
coat of Arms of the Marina Militare, the Italian Navy (Photo credit: Wikipedia)

Marina Militare News – Il mese in 90″ è il nuovo progetto editoriale della Forza Armata per informare sulla propria attività. Un contenitore delle notizie del mese assemblate attraverso la metodologia delle breaking news: un rullo di immagini e titoli sugli eventi che hanno caratterizzato il mese di uomini e mezzi, scandito da un ritmo veloce e comprensibile.

L’idea, che si caratterizza per velocità di accesso e di fruizione del medium, nasce dalla continua e crescente migrazione verso la pubblica informazione on-line. Ed è dettata anche dalla necessità di rivolgersi agli utenti utilizzando il formato video, allineandosi di conseguenza con le recenti e già diffusissime modalità di fruizione delle informazioni.

Marina Militare News – Il mese in 90″ va ad implementare l’informazione capillare offerta dal portale Internet, aggiornato quotidianamente con le news trasmesse dalle periferie, dai comandi, dalle unità impegnate in mare aperto, raccolte in maniera certosina dall’Ufficio Stampa e dalla redazione web e pubblicate.

Un nuovo e attuale strumento informativo in chiave news magazine a disposizione della Marina per interagire efficacemente con la comunità che si rivolge al mezzo elettronico per conoscere e capire. Marina Militare News – Il mese in 90″ è diffuso attraverso il canale YouTube Marina.

Marina Militare News – Il mese in 90″ – Febbraio 2012


Caricato da  in data 30/mar/2012 – Marina Militare News-Il mese in 90″ è il nuovo progetto editoriale della Forza Armata per informare sulla propria attività. Un contenitore delle notizie del mese assemblate attraverso la metodologia delle breaking news: un rullo di immagini e titoli sugli eventi che hanno caratterizzato il mese di uomini e mezzi, scandito da un ritmo veloce e comprensibile.