Archivi tag: amiko

Kosovo/ TFA, Gjakova. Solidarietà alla comunità della città


La Task Force Air (TFA) di Gjakova, nell’ambito delle attività volte a consolidare gli ottimi rapporti con la comunità kosovara e, in particolare, con quella della città di Gjakova, condotto una serie di iniziative a scopo benefico.

Il 1° giugno 2012, una delegazione della TFA, guidata dal Colonnello Giuseppe MASSIMETTI, ha  effettuato una visita all’Associazione dei Pensionati di Gjakova. La delegazione è stata accolta dal Sig. Ibrahim Rudi, Presidente dell’associazione, che nel corso della visita, ha illustrato le attività svolte dall’associazione e ha mostrato i locali dove si riuniscono molti dei numerosi pensionati di Gjakova con l’intento di migliorare la socializzazione e l’aggregazione tra i membri. Nell’occasione il personale della TFA ha donato un televisore  ed alcuni giochi da tavolo.

Inoltre, il 30 maggio 2012, presso l’aeroporto A.M.I.Ko, si è svolto un incontro di calcio amichevole tra una rappresentativa della TFA e l’associazione sportiva  F.C. AMIKO di Gjakova. Al termine sono state consegnate, dal personale della TFA, ai giovani componenti della squadra kosovara, le maglie del CATANIA Calcio, gentilmente donate dalla società etnea.

L’associazione sportiva F.C. AMIKO svolge la propria attività in favore dei ragazzi e dei bambini della municipalità di Gjakova, favorendone l’inserimento sociale.

Contatti: Cap. Claudio CIBELLI – Cell. (00386) 49-773403 email: itpio_kfor@yahoo.it – “Villaggio Italia” Pec/Peja-Kosovo – KFOR MNBG-W, Public Affairs Office, COMUNICATO STAMPA – 4 giugno 2012

Sport Image Banner 728 x 90

Kosovo/ KFOR. Il Comandante del MNBG-W in visita alla Task Force Air di Gjakova.


Questo slideshow richiede JavaScript.

Cap. Claudio CIBELLI – Martedì 22 maggio 2012, il Col. Sebastiano Longo, Comandante il Multinational Battle Group West (MNBG-W) e Italian Contingent Commander, ha visitato l’Aeroporto A.M.I.Ko. (Aeronautica Militare Italiana in Kosovo) sede della TFA (Task Force Air) di Gjakova.

All’arrivo, il Comandante del MNBG-W è stato ricevuto dal Comandante dell’Aeroporto A.M.I.Ko., Colonnello Pilota Giuseppe Massimetti.

Durante l’incontro gli sono state illustrate le capacità operative dell’Aeroporto e l’organizzazione della TFA. In particolare, sono state rappresentate le capacità di gestione dei velivoli di passaggio e del supporto chela TFApuò fornire al contingente italiano in Kosovo. Successivamente, il Col. Longo ha effettuato la visita della base dove ha potuto apprezzare la competenza e le capacità degli uomini dell’Aeronautica Militare nello svolgimento dei vari servizi aeroportuali: Traffico Aereo, Antincendio, Meteo, Assistenza Velivoli. Al termine della visita ha firmato l’Albo d’Onore del reparto, e successivamente vi è stato il tradizionale scambio di crest segno di stima e partecipazione fra i reparti delle Forze Armate.

La Task ForceAir, nell’ambito dell’Operazione “Joint Enterprise”, opera alle dipendenze del Comandante del Contingente Nazionale/Multinational Battle Group West (MNBG-W) della KFOR e assicura la funzionalità dell’aeroporto AMIKo, al fine di contribuire al supporto logistico del contingente nazionale in Kosovo, oltre ad assicurare il massimo supporto all’attività di volo degli aeromobili militari nazionali e non, impegnati nelle operazioni in teatro.

Contatti: Cap. Claudio CIBELLI – Cell. (00386) 49-773403 email: itpio_kfor@yahoo.it – “Villaggio Italia” Pec/Peja-Kosovo – KFOR MNBG-W – Public Affairs Office, COMUNICATO STAMPA – 22 maggio 2012

Kosovo/ Cambio al comando della “Task Force Air” di Gjacova/Djakovica


Questo slideshow richiede JavaScript.


Si è svolta, oggi, presso l’Aeroporto dell’Aeronautica Militare Italiana in Kosovo (AMIKo), la cerimonia di passaggio delle consegne al vertice della “Task Force Air” (TFA) di Gjacova/Djakovica tra il Colonnello Franco Trozzi, uscente, e il Colonnello Giuseppe Massimetti, subentrante.

All’evento, presenziato dal Comandante del Contingente italiano in Kosovo, Colonnello Andrea Borzaga, hanno partecipato le più alte Autorità civili e religiose della città di Gjacova/Djakovica, nonché una nutrita rappresentanza del personale militare, italiano e straniero, impiegato in Kosovo.

Nel suo intervento, il Colonnello Trozzi ha ricordato la professionalità degli uomini e donne della TFA che hanno permesso di garantire, senza interruzioni, lo svolgimento dell’attività di volo programmata, anche in occasione delle eccezionali nevicate che hanno interessato il Kosovo durante il proprio mandato, evidenziando lo spirito di gruppo e l’impegno profuso anche a favore della popolazione locale.

Il Colonnello Massimetti, a sua volta, ha sottolineato come in pochi giorni di permanenza a Gjakova, abbia avuto conferma del prezioso contributo fornito dalla TFA alla sicurezza ed alla stabilità del Kosovo, nonché del clima di armonia instaurato con la popolazione e le autorità locali.

Il Colonnello Trozzi ha lasciato il Comando della TFA, durato sei mesi, per rientrare al Comando Squadra Aerea.

Fonte: Ten. Cristiano NARDONE Cell. (00386) 049-773403 email: itpio_kfor@yahoo.it – Villaggio Italia” Pec/Peja-Kosovo

Kosovo/ Il Direttore dell’Aviazione Civile in visita all’aeroporto Militare A.M.I.Ko.


Questo slideshow richiede JavaScript.

Dakovica/Gjacova 26/03/2012 – Il 22 marzo 2012 il direttore dell’Aviazione Civile del Kosovo, unitamente ad alcuni tecnici, accompagnati dal Sindaco della città di Gjakovë, hanno visitato l’Aeroporto A.M.I.Ko. (Aeronautica Militare Italiana in Kosovo) sede della Task Force Air.

La delegazione, accolta dal Comandante, Colonnello Pilota Franco TROZZI, ha assistito ad un briefing sui compiti e sui servizi aeroportuali garantiti dal personale dell’Aeronautica Militare.

Nel corso della visita, sia le autorità dell’aviazione civile sia  quelle della municipalità, hanno riaffermato l’interesse verso le future potenzialità dell’aeroporto, da sempre ritenuto un’infrastruttura particolarmente significativa per lo sviluppo di tutta l’area sud del Kosovo. In tale ambito sono state in precedenza già avviate, con le autorità italiane, le azioni volte a consentire l’inserimento dei dati dell’aeroporto A.M.I.Ko. nell’A.I.P. (Aeronautical Information Pubblication) del Kosovo.

Al termine della visita, dopo aver effettuato una ricognizione delle strutture di volo, la delegazione ha ringraziato il Col. TROZZI per l’ospitalità è si è dichiarata soddisfatta per le impressioni raccolte.

Fonte: KFOR MNBG-W, Public Affairs Office, COMUNICATO STAMPA – 26 MARZO 2012 

Kosovo/ L’Unità nel nome di Madre Teresa


Comunicato stampa

NEL NOME DI MADRE TERESA
KFOR MNBG-W
Public Affairs Office
Kosovo Villaggio Italia

Peja/Pec (RKS), 13.10.2011. A Villaggio Italia è stata organizzata in data odierna la conferenza “Madre Teresa, donna del dialogo”. L’idea del Cappellano militare Cap. PALMINTERI don Donato, supportata dal Comandante del MNBG-W Col. Vincenzo CIPULLO, ha consentito un confronto tra le principali autorità religiose kosovare ed in particolare:

  • Naim TERNAVA Gran Muftì;
  • Teodosije SIBALIC Vescovo ortodosso di Raska e Prizren;
  • Dode Gjergji Vescovo cattolico del Kosovo.

All’evento hanno partecipato in qualità di ospiti:

  • il Magg. Gen. Erhard DREWS Comandante KFOR;
  • il Gen. B. Francesco DIELLA Senior italiano;
  • il Col. Andrea MASSUCCI Comandante AMIKO;
  • il Col.  Mauro ISIDORI Comandante MSU.

Madre Teresa è una figura molto cara al popolo kosovaro per la sua  straordinarietà e per il fatto che sua madre nacque a Novoselo un villaggio nei pressi di Gjakova.

La Suora della Carità ha saputo stimolare uno stile di vita improntato all’amore e alla solidarietà. In questa prospettiva è particolarmente importante l’apporto che le religioni possono dare per promuovere la riconciliazione.

PdC: Ten.Col. Vincenzo LEGROTTAGLIE 039-426126