Archivi tag: capo di stato maggiore

Marina Militare/ L’Ammiraglio De Giorgi, attenzione nei confronti del personale civile della Marina


Pubblicato in data 13/feb/2013

Il Capo di Stato Maggiore della Marina Militare, Ammiraglio di Squadra Giuseppe De Giorgi, ha partecipato oggi al Comitato dei Capi di Stato Maggiore che ha affrontato il tema dei lavoratori civili in ambito militare. “In particolare — ha dichiarato l’Ammiraglio De Giorgi — è stato preso in esame il problema dei cedolini riguardanti i compensi”.

Roma/ SMD. Il Generale Abrate in visita al Comando interforze per le Operazioni delle Forze Speciali


Il Gen. Abrate firma il libro degli ospiti del COFS
Il Gen. Abrate firma il libro degli ospiti del COFS

Oggi, 14 gennaio 2013, il Capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale Biagio Abrate, si è recato in visita al Comando interforze per le Operazioni delle Forze Speciali (COFS), ubicato a Roma presso l’Aeroporto “Francesco Baracca” di Centocelle.

Dopo essere stato accolto dal Comandante del COFS, Generale di Divisione Maurizio Fioravanti, il Capo di Stato Maggiore della Difesa ha incontrato il personale del Comando al quale ha rivolto parole di “sincero apprezzamento per il delicato lavoro svolto sempre con spirito di abnegazione ed altissima professionalità. Voi – ha proseguito il Generale Abrate – avete sempre operato con impegno e determinazione, sostenuti da validi Comandanti i quali vi hanno addestrato e guidato nelle situazioni più delicate. Siete chiamati Forze Speciali – ha concluso il Capo di Stato Maggiore della Difesa – in quanto venite chiamati a svolgere compiti speciali”.

Il Comandante del COFS ha ringraziato il Generale Abrate per “il supporto ricevuto durante il Suo mandato. In questi ultimi anni abbiamo svolto numerose esercitazioni in Italia e all’estero, attività che ci hanno consentito di accrescere la nostra professionalità, adattandola sempre meglio agli attuali scenari operativi”.

La visita è terminata con la firma dell’Albo d’Onore da parte del Capo di Stato Maggiore della Difesa.

Il COFS, costituito il 1° dicembre 2004 alle dirette dipendenze del Capo di SMD, è competente per la condotta delle operazioni interforze alle quali sono chiamate a partecipare le Forze Speciali in organico alle singole Forze Armate.

Roma/ Il Gen. Abrate alla cerimonia di avvicendamento del Presidente del Centro Alti Studi per la Difesa


Roma, 11 gennaio 2013 – Questa mattina, in Roma, presso la storica sede di Palazzo Salviati,  il Capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale Biagio Abrate, alla presenza del Sottosegretario di Stato alla Difesa, Dott. Filippo Milone, ha partecipato alla cerimonia di avvicendamento del Presidente del Centro Alti Studi della Difesa (CASD) tra il Generale di Squadra Aerea Orazio Stefano Panato e l’Ammiraglio di Squadra Rinaldo Veri.

Il discorso di commiato del Generale di Squadra Aerea Panato ha destato particolare commozione poiché oltre a cedere la Presidenza del CASD lascia oggi il servizio attivo. Il subentrante, Ammiraglio di Squadra Veri, si è detto onorato del prestigioso incarico assegnatogli, pur conscio delle alte responsabilità da esso derivanti. A suggello del passaggio di consegne il Presidente uscente  ha consegnato il distintivo del CASD al suo successore.

Nel suo intervento, il Generale Abrate ha inteso ringraziare il Generale di Squadra Aerea Orazio Stefano Panato per “il valore aggiunto fornito alla crescita dell’Istituto”, per il contributo di pensiero offerto allo Stato Maggiore della Difesa e per l’altissima professionalità dimostrata in un momento di particolare crisi mondiale come quello attuale, nel quale lo strumento militare non può esimersi dalla necessità “di una ristrutturazione volta alla proiettabilità” e nella quale il personale è sempre più “elemento centrale sul quale investire” . Il Capo di Stato Maggiore della Difesa ha poi rivolto un sincero augurio di buon lavoro all’Ammiraglio di Squadra Rinaldo Veri.

Il Centro Alti Studi per la Difesa, massimo organismo interforze nel campo della formazione avanzata, degli studi e ricerche riguardanti la difesa e la sicurezza nazionale ed internazionale, si pone come  polo di studio, riflessione, scambio di esperienze ed integrazione tra grandi sistemi organizzativi. Basti pensare che nell’ultimo anno accademico, tra i 252 frequentatori ben 52 provengono da 32 Paesi diversi.

Firenze/ Afghanistan. Presentazione del libro “Vicini a una terra lontana”


Vicini a una terra lontana, di Elena Croci

Sulle strade dell’Afghanistan con il contingente italiano

Firenze – (Invito) Giovedì 29 novembre 2012 alle ore 18:00, nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio (Piazza della Signoria), sarà presentato il libro “Vicini a una terra lontana. Sulle strade dell’Afghanistan con il contingente italiano” in cui gli autori, Generale di Divisione Aerea Settimo Caputo e la dottoressa Elena Croci, raccontano l’operato delle Forze Armate italiane in Afghanistan attraverso le fotografie e le testimonianze dei militari coinvolti direttamente negli eventi.

Alla presentazione dell’opera, nata da un’iniziativa editoriale del Comando Operativo di vertice Interforze (COI) ed edito dalla Polistampa, interverrà il Professor Luciano Bozzo, dell’Università di Firenze, alla presenza del Sottosegretario di Stato, Dottor Gianluigi MAGRI, del Capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale Biagio Abrate, del Comandante del COI, Generale di Corpo d’Armata Marco Bertolini, ed ospiti militari e civili.

Il volume fotografico, di cui parte del ricavato sarà devoluto in beneficenza per l’acquisto di attrezzature per l’ospedale pediatrico di Herat, vuole rivolgersi al grande pubblico che non conosce l’Afghanistan e che è curioso di vedere e capire più nel dettaglio cosa i militari italiani fanno e hanno fatto dall’inizio della missione.

Libano/ Il Generale Abrate sulla “Blue Line”


Difesa – l Generale Biagio Abrate, Capo di Stato Maggiore della Difesa, si è recato in Libano in visita ai militari italiani impegnati nella missione UNIFIL.

Prima di raggiungere la base di Shama, sede del comando italiano nel sud del paese, ha incontrato il Comandante delle Forze Armate libanesi, Generale Jean Kahwaji, con il quale ha una solida conoscenza personale.

Nel corso dei colloqui il Generale Kahwaji ha espresso il proprio apprezzamento e la propria gratitudine per il lavoro svolto dai militari italiani nel sud del paese. Il Capo delle Forze Armate libanesi ha sottolineato, inoltre, il proprio compiacimento per la riassegnazione del comando di UNIFIL ad un Ufficiale Generale italiano (Generale di Divisione Paolo Serra).

Giunti a Shama, il Generale Abrate è stato ricevuto dal Comandante di UNIFIL e dal Comandante del contingente italiano nel settore ovest del Libano, su base Brigata corazzata Ariete (Generale di Divisione Gaetano Zauner).

Nel corso dei colloqui con il Comandante di UNIFIL sono stati discussi i risultati conseguiti dalla missione di pace sul piano della sicurezza, gli scopi della stessa, i possibili sviluppi nell’area nonché gli sforzi, molto apprezzati dalla popolazione e dalle autorità, compiuti dai militari italiani.

Presso le basi avanzate 1-31 ed 1-32A, il Generale Abrate, oltre ad aver incontrato i militari, è stato aggiornato sugli sviluppi delle complesse attività di sminamento e controllo del territorio condotte dai nostri militari sulla blue line.

Prima di lasciare la terra dei cedri il Generale Abrate ha voluto rinnovare al Generale Zauner il proprio apprezzamento per il lavoro svolto dai nostri uomini e dalle nostre donne con le stellette.

Con la visita al contingente italiano di UNIFIL si conclude un fine settimana dedicato ai nostri militari impegnati nei principali teatri operativi. Un impegno importante ed esemplare, come ha ricordato anche ieri in Afghanistan il Generale Abrate: ” …ai fini del conseguimento dell’obiettivo principale per il Paese e per gli afgani, della responsabilità ed autonomia nei settori della sicurezza, dello sviluppo e della governance…”.

Comunicato

Rassegna Stampa Militare