Archivi tag: Conversano

Bari/ Vigili del Fuoco. Celebrazioni per la patrona Santa Barbara


Bari, 4 Dicembre 2012 – Al di là di ogni previsione di allerta meteo, a Bari una mattinata soleggiata e luminosa ha accolto i festeggiamenti di Santa Barbara, patrona del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.

La cerimonia ha avuto inizio nella mattina del 4 dicembre con l’arrivo delle autorità e degli invitati, quindi al cospetto del Prefetto, Dottor Mario Tafano, i Vigili del Fuoco sono stati passati in rassegna con gli automezzi.

Dopo la deposizione della corona di alloro in ricordo dei caduti accompagnata dalle note dell’Inno Nazionale e la scenografica discesa dal castelletto di manovra di tre vigili del Nucleo SAF in volo “verticale” insieme al tricolore, i numerosi avventori si sono recati nella rimessa, per assistere alla Santa Messa.
In attesa dell’arrivo del Vescovo Mons. Francesco Cacucci – di cui è sempre più apprezzato il costante sostegno spirituale “indispensabile per rinsaldare i valori umani” – il Comandante Cesare Gaspari ha ringraziato le autorità presenti e rivolto un caloroso saluto a tutti.

“La ricorrenza di Santa Barbara – ricorda il Comandante – è pregna di antichi significati, in essa si celebrano i sentimenti di solidarietà e amicizia, collante del nostro spirito di corpo in particolare nell’azione del soccorso.”

Soccorso che ha impegnato non poco il Comando di Bari, stando al consuntivo dei servizi di soccorso tecnico urgente espletati nel 2012. 7.713 incendi, di cui 5.596 boschivi e di sterpaglie, 10 interventi nel Porto e nell’Aeroporto, 402 incidenti stradali e recuperi autoveicoli, 825 lesioni a strutture dei fabbricati e recupero beni, 511 allagamenti e danni d’acqua in genere, 3.981 interventi di soccorso a persone e 1.923 falsi allarmi o interventi non più necessari.

“Uno degli interventi più importanti – ha ricordato Gaspari ha avuto luogo a Conversano, a seguito dello scoppio di una bombola di gas che ha causato la morte di un’intera famiglia e gravissimi danni al circondario.”

“Nel totale sono stati effettuati 15.365 interventi corrispondenti ad una media di 42 al giorno su scala provinciale, ovvero circa il 16% in più rispetto al 2011 (13.262 interventi), tenendo anche conto dell’attività svolta nelle emergenze nazionali.”

“Inoltre – continua il Comandante – nel 2012 sono stati erogati ben 3.827 servizi di prevenzione incendi (pareri di conformità, rinnovo certificati, …), 851 servizi di vigilanza, 102 corsi di formazione per lavoratori di aziende sul tema della sicurezza e 1.221 abilitazioni di addetti antincendio.”

Dopo aver ribadito il massimo impegno del Corpo, auspicando una maggiore prevenzione e controllo sul territorio, insieme ad una sinergica integrazione del volontariato e un indispensabile ammodernamento del Servizio Nazionale di Protezione Civile, il primo dirigente ha rivolto un invito alle amministrazioni locali – Bari in primis – affinché attuino un concreto interessamento per le strutture di loro proprietà, nello specifico caso del distaccamento Carrassi, delocalizzando la caserma nell’area Rossani.

Infine il Comandante ha rivolto un grazie a tutto il personale che ha collaborato all’iniziativa, all’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco, al coro, agli sponsor.

A fine messa è stata letta la preghiera dei Vigili del Fuoco, quindi il via alla cerimonia di consegna delle onorificenze al personale andato in pensione nel 2012 e degli attestati di benemerenza per coloro che prestano servizio da 15 anni nel Corpo.

Il momento più emozionante ed atteso lo si è vissuto nel piazzale. I vigili hanno simulato interventi molto realistici coinvolgendo il pubblico a tal punto che il malore (reale) di una adolescente soccorsa in quel frangente è stato dai più creduto una esercitazione.

Presenti anche il nucleo cinofilo con Boris, cane lupo di sette anni campione di salvamento a nuoto.
Cerimonie in onore di Santa Barbara sono state celebrate nella giornata del 4 dicembre anche presso i distaccamenti di Barletta e di Putignano, senza interrompere il servizio di soccorso.

Kosovo/ Bari, Premio Campione. La Puglia nel collegamento di Capodanno con le Forze Armate KFOR di Villaggio Italia


I MILITARI ITALIANI IN KOSOVO PROTAGONISTI AL PREMIO “CAMPIONE 2012”

Tra i premiati Stefano Mastrolitti di Radionorba

Questo slideshow richiede JavaScript.

Bari, 8 marzo 2012. Che negli ultimi mesi il Kosovo si fosse riacceso come teatro i lettori lo avevano compreso bene. Che i giornalisti passati da Peja, Pristina, Gjakova, Prizren, Mitrovica, Decane, Klina e da altre municipalità fossero un gruppo numeroso era altrettanto chiaro. In effetti, lo Stato Maggiore della Difesa Ufficio Pubblica Informazione, comandato dal generale  Massimo Fogari,ha effettuato uno sforzo non indifferente per portare nel paese balcanico molti operatori del mondo dell’informazione. Tra i tanti partecipanti in pochi pensavano si potesse addirittura vincere un premio giornalistico con un servizio sul Kosovo. Così è stato per un fortunato conduttore radiofonico di Radionorba. Nei giorni scorsi, infatti,  è stato assegnato a Bari il Premio “Giornalista di Puglia – Michele Campione” riservato ai cronisti pugliesi dell’anno.

Il premio, giunto alla nona edizione, è promosso dal Consiglio dell’Ordine della Puglia, con il patrocinio del Consiglio nazionale dell’Ordine, in collaborazione con Regione Puglia, Provincia di Bari, Comune di Bari, Università degli studi di Bari, il Coni Puglia, e l’Ufficio comunicazioni sociali della Diocesi di Bari-Bitonto e
d’intesa con la famiglia Campione. Per la sezione “cronaca” del settore “Agenzie, Radio, Tv” è stato premiato Stefano Mastrolitti, giornalista di Radionorba, per il programma “Capodanno in Kosovo con i
militari italiani”. Al momento della premiazione, Mastrolitti ha affrontato la questione dei militari italiani in missione all’estero, ricordando le ultime vittime italiane in Afghanistan, per poi raccontare le due ore di diretta con i militari del Kosovo che gli sono valse il riconoscimento giornalistico, considerato il più
prestigioso per la categoria in Puglia. “Mentre io ero nel mio studio al caldo pronto per la diretta – ha detto Mastrolitti – dall’altra parte del telefono, a nemmeno un’ora di volo da Conversano, c’erano quattordici soldati, ragazzi e ragazze, che pur di partecipare al programma e raccontare il loro capodanno in missione,
avevano affrontato una bufera di neve che rischiava di bloccarli”.

Mastrolitti ha poi ringraziato il tenente colonnello Vincenzo Tucci, responsabile in Kosovo del Gruppo Supporto di Aderenza (tra gli intervistati) e il tenente colonnello Vincenzo Legrottaglie, portavoce del contingente italiano, “che ha coordinato gli interventi e che nel pomeriggio di capodanno mi ha inviato una
splendida mail con la quale, saltando i soliti formalismi tra forze armate e stampa, mi ha descritto in modo commovente la felicità incontenibile dei ragazzi che avevano avuto la possibilità di partecipare alla diretta”. “Sono orgoglioso di questo premio – ha concluso Mastrolitti – ma la mail del ten. col. Legrottaglie per me è il riconoscimento più importante”. Il caso Mastrolitti apre le porte della speranza e della creatività a tutti gli altri giornalisti che hanno visitato di recente il Kosovo grazie alle Forze Armate italiane.

In foto: Stefano Mastrolitti riceve il premio “Campione 2012” dal consigliere nazionale dell’Ordine dei giornalisti, Michele Partipilo e alcuni momenti dell’operazione “Joint Enterprise”

Caratteri Mobili/ Immigrazione, Afghanistan e Criminalità Organizzata


I TEMI DELLA PRIMA GIORNATA DI INCONTRI

Venerdì 16 settembre entra nel vivo la prima edizione di “CARATTERI MOBILI” festival del giornalismo e delle notizie in corso di svolgimento a Conversano (BA). Ecco in dettaglio il programma della giornata :

Ore 10,00 – Auditorium San Giuseppe (Via San Giuseppe) Per la sezione VISIONI, dedicata a film e documentari, la proiezione de “Il colore del vento” di Bruno Bigoni (Italia 2010, 75’)
Bruno Bigoni, milanese, sessant’anni, è un regista di cinema e televisione di lungo corso.
Ha firmato i documentari Il mondo chiuso (1987), Oggi è un altro giorno (1995), Comizi d’amore 2000 (2000), Faber (2001) primo grande omaggio al cantautore genovese Fabrizio De André, Cuori all’assalto – Storia di Raffaele e Cristina (2002) e Il colore del vento (2010), dove fra suoni, immagini e musica racconta storie di porti e città che si affacciano sul Mediterraneo, sempre seguendo i temi prediletti di De André. Al termine l’intervento del regista, introdotto dal giornalista RAI Gianni Giampietro.

Ore 19,00 – Chiostro Monastero San Benedetto (via San Benedetto) Per la sezione LE INCHIESTE, dibattito dal titolo “VERITA’ IN PELLICOLA” Presentazione del libro ‘Afghanistan Camera Oscura’,
Luigi Russo, Presidente del Centro Servizi per il Volontariato del Salento e del CSVPuglianet intervista l’autore Gabriele Torsello. – Torsello è un fotogiornalista indipendente specializzato nei temi dei diritti umani e delle diversità culturali. Dal 2007 lavora a una serie di progetti mediatici diretti a promuovere e sollecitare dialoghi e scambi socioculturali tra Europa e Afghanistan, attraverso l’uso del fotogiornalismo e il coinvolgimento delle popolazioni locali e delle relative istituzioni, organizzazioni, associazioni e aziende. Autore di “The Heart Of Kashmir”, libro fotografico (1994-2002) e di “Afghanistan Camera Oscura” libro fotogiornalistico mirato ad approfondire la conoscenza e l’analisi delle diversità tra culture afghane e occidentali. Tra i suoi ultimi progetti, l’agenzia fotografica online ProPugliaPhoto.com.

Ore 20,30 – Chiostro Monastero San Benedetto (via San Benedetto) Per la sezione LE INCHIESTE, dibattito dal titolo Proiezione del documentario “ Human Goods: Welcome to Europe” di Marialuisa Mastrogiovanni (Italia, 40’)

A seguire
Incontro dal titolo “INCHIOSTRO E TENTACOLI” Raccontare di mafia e di potere. Con Giuliano Foschini, Marialuisa Mastrogiovanni e Antonino Monteleone. Conduce Francesco Strippoli.

  • Giuliano Foschini, barlettano, 27 anni, scrive su La Repubblica e collabora con L’Espresso. Si occupa di scandali ed ambiente. Ha scritto un libro “Quindici Passi” sull’Ilva di Taranto.
  • Marialuisa Mastrogiovanni, leccese, fondatrice e direttrice del mensile d’inchiesta “Il Tacco d’Italia” e dell’omonimo quotidiano online. Scrive per Il Sole 24 ore, Il Manifesto, Narcomafie.
  • Antonino Monteleone è nato a Reggio Calabria nel 1985, è uno dei cronisti minacciati dalla criminalità organizzata in Calabria. È autore, con Felice Manti, di “O mia bella Madu’ndrina” un libro che parla degli equilibri della ‘ndrangheta in Calabria e delle infiltrazioni al Nord. Attualmente è inviato del programma “Exit – Uscita di Sicurezza” in onda su La7.
  • Francesco Strippoli, dopo esperienze nel giornalismo televisivo con Telenorba e TGR Puglia, lavora fin dalla fondazione (dicembre 2000) nella redazione barese del “Corriere del Mezzogiorno”.

Si precisa infine che l’incontro/ NEW MEDIA “QUINTO E SESTO POTERE: IL SORPASSO?” La tv nella rete con Dino Amenduni, inizialmente previsto per venerdì si terrà invece domenica 18, alle ore 19,30 in Piazza Sturzo.

Ingresso per tutti gli incontri è gratuito.
Tutte le informazioni su: http://www.caratterimobilifestival.com

Il festival “CARATTERI MOBILI” è organizzato dall’Associazione DEMOS, attiva da anni in ambito culturale e politico.
Con il sostegno di: Unione Europea, Regione Puglia Assessorato al Mediterraneo, Regione Puglia Assessorato alla Mobilità, Camera di Commercio IAA Bari.
Con il Patrocinio di: Presidenza della Regione Puglia, Provincia di Bari, Comune di Conversano.
EURISPES, Ordine dei Giornalisti Nazionale, Ordine dei Giornalisti di Puglia, Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”, Fiera del Levante, Green Cross Italia, CSVPugliaNet.
Media Partner: RAI Segretariato Sociale, Gruppo Norba, Il Sole 24 ore, Corriere del Mezzogiorno, Repubblica – Bari, La Gazzetta del Mezzogiorno, Formiche, Redattore Sociale, Go Net.
Partner culturali: Apulia Film Commission, Teatro Pubblico Pugliese, Caratteri Mobili, Pro Puglia Photo.

Caratteri Mobili/ Festival del Giornalismo e delle Notizie a Conversano


Si terrà a Conversano (BA) dal 15 al 18 settembre la prima edizione di “CARATTERI MOBILI” festival del giornalismo e delle notizie; un festival di giornalismo, ma soprattutto di notizie, fatti e argomenti, per leggere e comprendere, con l’aiuto di firme importanti del giornalismo italiano, esperti e personalità di rilievo della cultura e delle istituzioni, il presente e il futuro del mondo, dell’Italia, del Mediterraneo e del sud.

L’idea di un Festival con queste caratteristiche (il primo in Puglia, tra i primi nel Mezzogiorno e tra i pochi in Italia) è venuta a DEMOS, una giovane associazione culturale attiva dal 2007 in ambito culturale politico e civile; il notevole interesse, l’attenzione e la disponibilità alla collaborazione incontrata tra le istituzioni e soprattutto tra i professionisti dell’informazione attorno al “numero zero” di questo format, sono state una conferma della bontà di questa intuizione e un prezioso incoraggiamento a proseguire in futuro su questa strada.

La prima edizione del Festival ha come titolo ‘A SUD DEL MONDO’; tra i temi principali di questa edizione: la primavera araba e le nuove ondate migratorie; mafie & informazione; beni comuni e sviluppo dei sud. 30 ospiti, 10 incontri e cinque proiezioni di film, nella splendida cornice del Centro Storico di Conversano.

Ingresso gratuito.
Tutte le informazioni su: http://www.caratterimobilifestival.com

Il festival “CARATTERI MOBILI” è organizzato
dall’Associazione DEMOS, attiva da anni in ambito culturale e politico.

Con il sostegno di:

  • Unione Europea,
  • Regione Puglia Assessorato al Mediterraneo,
  • Regione Puglia Assessorato alla Mobilità,
  • Camera di Commercio IAA Bari.

Con il Patrocinio di:

  • Presidenza della Regione Puglia,
  • Provincia di Bari,
  • Comune di Conversano
  • EURISPES,
  • Ordine dei Giornalisti Nazionale,
  • Ordine dei Giornalisti di Puglia,
  • Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”,
  • Fiera del Levante,
  • Green Cross Italia,
  • CSVPugliaNet.

Media Partner:

  • RAI Segretariato Sociale,
  • Gruppo Norba,
  • Il Sole 24 ore,
  • Corriere del Mezzogiorno,
  • Repubblica – Bari,
  • La Gazzetta del Mezzogiorno,
  • Formiche,
  • Redattore Sociale,
  • Go Net.

Partner culturali:

  • Apulia Film Commission,
  • Teatro Pubblico Pugliese,
  • Caratteri Mobili,
  • Pro Puglia Photo.

Kosovo/ Il Media Tour di Antonio Conte su YouReporter


Articolo e foto di fotoreporter67 – Si è appena concluso il Media Tour in Kosovo organizzato da Stato Maggiore della Difesa Ufficio Pubblica Informazione e ideato e curato dal Ten. Col. Vincenzo Legrottaglie Responsabile della Comunicazione (PAO) del Multi national Battle Group – West (MNBGW) in ambito NATO-KFOR, al cui comando è il C.te Col. Vincenzo Cipullo, già comandante del 21° Reggimento Artiglieria Terrestre “TRIESTE” di Foggia.

Il Media Tour che ha interessato 7 giornalisti italiani si è concluso ieri 18 luglio 2011 ed è durato una settimana. I giornalisti partecipanti sono stati: Tatiana Bellizzi di TeleradioErre di Foggia, Antonio Conte di Rassegna Stampa Militare e AmbienteAmbienti di Bari, Gianluca Coviello del Quotidiano TarantOggi di Taranto, Cristina Ferrigni di Telebari di Bari, Fabiana Pacella Free lance di Porto Cesareo Lecce, Maria Sportelli di “La vipera” di Conversano ed Iaria Tullio Free Lance di Milano.

Il Media Tour in  Kosovo. Articolo di Antonio Conte su YouReporter
Il Media Tour in Kosovo. Articolo di Antonio Conte su YouReporter
I giornalisti inviati ed aggregati al Contingente multinazionale sono stati ospitati come “Embedded” presso il “Villaggio Italia” per tutta la settimana. Intenso il lavoro svolto che non tarderà a dare i suoi frutti anche grazie alla perizia giornalistica dimostrata dal Ten. Col. Vincenzo Legrottaglie di Bari, già responsabile della Sezione Comunicazione del Comando Militare Esercito (CME) “Puglia” che ha supportato e diretto in modo davvero impeccabile tutte le fasi del Media Tour.

Un evento unico nel suo genere, anche se ripetuto forse fin dai primi anni della Missione, ma per chi lo pratica la prima volta e tale che è difficile dire quale degli appuntamenti spicca per importanza, ma tra le tappe fondamentali del Media Tour non si può tacere la visita ai Monasteri Ortodossi, alle varie Moschee ed alla Casa Famiglia per bambini retta dall’Associazione Cattolica Caritas Umbra da Massimo. Infine un incontro con il Gen. Enrico Spagnoli e l’Ambasciatore Italiano Dott. Michael Giffoni.

Un comune sentire colloca il Kosovo come un Stato nascente – la sua dichiarazione di indipendenza è del 2008, e l’Italia l’ha riconosciuto tra i primi – nel panorama delle Nazioni più promettenti ed appetibili sul piano turistico, ma solo se saprà sfruttare tutte le sue potenzialità e risorse, in particolare la sua ricchezza culturale ed ambientale. Cosa che – si dice – non tarderà a verificarsi.

Antonio Conte