Archivi tag: Eercitazione “Lux Ignis”

Andria/ Poligono “Torre di Nebbia”. Si è conclusa l’esercitazione “Lux Ignis” dell’Esercito, la Brigata è pronta per la nuova missione in Libano


Torre di Nebbia, 22 maggio 2014. Si è conclusa oggi, alla presenza del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale Claudio GRAZIANO, l’esercitazione “LUX IGNIS III” condotta, dalla Brigata “PINEROLO” di BARI, a premessa dell’immissione nel teatro operativo libanese.

Circa 1400 uomini e donne, hanno sviluppato, dallo sorso 28 aprile, una serie di attività dinamiche, diurne e notturne, per la verifica dello capacità di operare nel Teatro Operativo libanese, e sempre con l’attenzione e la responsabilità di creare le condizioni di tutela del territorio riducendo al minimo l’impatto ambientale all’interno del poligono occasionale di Torre di Nebbia.

L’esercitazione finale di oggi, ha visto l’organizzazione di due differenti azioni a fuoco con il coinvolgimento di tutte le componenti operative e logistiche presenti per un totale di 600 soldati e circa 100  mezzi  tra tattici e logistici.

Durante la prima attività è stata prevista la reazione ad un attacco condotto da forze ostili contro un convoglio logistico di aiuti umanitari, situazione molto aderente a tutti gli scenari dei teatri operativi. A sostegno di questa reazione sono intervenuti i moderni sistemi d’arma ruotati da combattimento (CENTAURO, FRECCIA e LINCE).

L’azione ha permesso di verificare le capacità di comando e controllo di tutti gli assetti esercitati coordinando fuoco e movimento con sincronismo e grande dinamicità.

Nella seconda attività addestrativa si è simulato il supporto a mediatori governativi attaccati durante un incontro con altre autorità recuperati e messi in sicurezza da un assetto di forze con capacità di combattimento nei centri abitati e specializzato nella protezione e scorta VIP.

Questa azione ha visto l’impiego anche dei binomi a cavallo dell’Esercito, autentica novità per l’utilizzo sia nell’addestramento sia a supporto del controllo del territorio nelle aree non accessibili ai mezzi ruotati.

Tutte le attività addestrative hanno previsto l’impiego di tre elicotteri dell’Aviazione dell’Esercito, utilizzati anche per integrare il controllo del poligono e prevedere un eventuale elitrasporto di personale nei vicini ospedali.

Infine, il Gen. Graziano ha visitato l’innovativo posto comando digitalizzato della Brigata “Pinerolo”, prima Unità composta da forze medie dell’Esercito ed impegnata a perseguire gli obiettivi del Progetto Forza NEC (Network Enabled Capability) e soldato futuro.

n.o.

Andria/ Poligono “Torre di Nebbia”. Il Comandante COMFOTER in visita alla “Pinerolo” impegnata nella “Lux Ignis”


Poligono di Torre di Nebbia, 13 maggio 2014Ieri, il Comandante delle Forze Operative Terrestri, Generale di Corpo d’Armata Roberto Bernardini, ha presenziato a una serie di attività addestrative significative nell’ambito della Esercitazione “LUX IGNIS III” svolta dalla Brigata “Pinerolo” nel Poligono occasionale di Torre di Nebbia.

L’attività in poligono, che si è sviluppata nell’arco di circa quattro settimane, era mirata al raggiungimento degli obiettivi addestrativi a premessa dell’immissione dell’unità nel Teatro Operativo libanese.

Tra le numerose attività svolte, di particolare rilievo  quelle condotte dal reggimento “Lancieri di Montebello” (8°) con personale a cavallo e dal Centro Militare Veterinario dell’Esercito  con le unità cinofile Mines Detection Dogs (MDD), cani specializzati nella ricerca di esplosivi impiegati con successo ormai da un decennio in tutte le missioni dell’Esercito Italiano.

All’esercitazione era presente una delegazione di parlamentari del Movimento 5 Stelle.

n.o.

Ruvo di Puglia/ Poligono “Torre di Nebbia”. Esercitazione “Lux Ignis III” e a seguire Ecoday nel Parco Nazionale


Torre di Nebbia, 17 maggio 2014 – La Brigata “Pinerolo” impegnata nell’esercitazione “Lux Ignis III”, nel poligono occasionale di Torre di Nebbia (BA), per la verifica e il mantenimento dello standard di prontezza operativa delle proprie unità,  conferma la sensibilità  per la tutela dell’ambiente con l’organizzazione di una seconda giornata “Eco-day”.

Questa mattina circa 60 soldati, con l’utilizzo di 10 automezzi, hanno bonificato una vasta area del bosco in prossimità di masseria Poveravita, che insiste nell’agro di Gravina in Puglia e Ruvo di Puglia, e di alcune discariche abusive individuate sugli itinerari del Parco Nazionale dell’Alta Murgia.

L’attività è stata effettuata con la collaborazione del Comune di Ruvo di Puglia e con la partecipazione del Corpo Forestale dello Stato.

Durante lo svolgimento della bonifica i militari sono stati avvicinati da alcuni turisti che hanno espresso il loro  convinto apprezzamento sia  nell’impegno a tutela dell’ambiente sia per la maggiore sicurezza garantita dalla loro presenza. Testimoniato, inoltre, il sentimento di sicurezza che scaturisce dalla presenza nell’area di personale militare. Infine hanno collaborato a indicare alcune aree con  rifiuti abbandonati incontrate durante la loro escursione, le stese aree sono state bonificate dai militari a fine giornata.

All’eco day avrebbe dovuto partecipare una scolaresca di Ruvo di Puglia che a causa delle condizioni metrologiche avverse ha rimandato l’intervento a un’altra data.

Questo impegno ha consentito di raccogliere oltre 2500 Kg di rifiuti di vario genere, un significativo quantitativo di pneumatici di varia grandezza, taniche di pittura, materiale ferroso di ogni genere e molto altro ancora che era stato abbandonato in discariche occasionali non autorizzate. Tutti i rifiuti, opportunamente differenziati dai militari, sono stati, successivamente, conferiti presso la ditta A.S.I.P.U. di Corato.

Con l’occasione la Banda della Brigata Pinerolo, lunedì  19 maggio alle ore 19:00, si esibirà in un concerto a Ruvo di Puglia presso la scuola G. Povio a suggello della collaborazione con il Comune stesso.

Questa collaborazione tra istituzioni dello Stato è un esempio di lavoro sinergico a difesa dell’ambiente e del Parco Nazionale dell’Alta Murgia e di deterrenza per contrastare i reati ambientali.

L’Esercito, quale risorsa del paese, è sempre pronto ad intervenire per le esigenze del territorio in attività di pubblica utilità.

n.o.

Spinazzola/ Poligono “Tor di Nebbia”. Addestramento nel rispetto dell’ambiente nel Parco Nazionale dell’Alta Murgia


Torre di Nebbia, 10 maggio 2014 – La Brigata “Pinerolo” impegnata nell’esercitazione “Lux Ignis III”, nel poligono occasionale di Torre di Nebbia (BA), per la verifica e il mantenimento dello standard di prontezza operativa delle proprie unità, conferma la sensibilità per la tutela dell’ambiente con l’organizzazione della giornata “Eco-day”.

Ieri mattina, circa 50 soldati  hanno bonificato l’area del Bosco Sabini, che insiste nell’agro di Spinazzola, e di alcune discariche abusive individuate sugli itinerari del Parco Nazionale dell’Alta Murgia.

L’attività è stata effettuata con la collaborazione del Comune di Spinazzola e con la partecipazione del Corpo Forestale dello Stato.

Questo impegno ha consentito di raccogliere oltre 250 Kg di rifiuti di vario genere, svariati pneumatici di varia grandezza, filtri olio per motori, taniche di pittura, materiale ferroso di ogni genere e molto altro ancora che era stato abbandonato in discariche occasionali non autorizzate. Tutti i rifiuti, successivamente, sono stati conferiti presso la ditta A.S.I.P.U. di Corato.

Con l’occasione, la Banda della Brigata Pinerolo ha effettuato, nella serata, un concerto a Spinazzola nella  sala Innocenzo XII riscuotendo un grande successo a suggello della collaborazione con il Comune stesso.

Questa collaborazione tra istituzioni dello Stato è un esempio di lavoro sinergico a difesa dell’ambiente e del Parco Nazionale dell’Alta Murgia e di deterrenza per contrastare i reati ambientali.

L’Esercito, quale risorsa del paese, è sempre pronto ad intervenire per le esigenze del territorio in attività di pubblica utilità.

Andria/ La Brigata “Pinerolo” rinnova l’impegno nella bonifica del Parco Nazionale dell’Alta Murgia


Torre di Nebbia, 23 ottobre 2013 – Nella giornata oggi, la Brigata “Pinerolo” impegnata con 1400 soldati nell’esercitazione “Stupor Mundi II / Lux Ignis” nel poligono occasionale di Torre di Nebbia (BA), rinnova, dopo il successo dell’iniziativa svolta sabato 19 ottobre, il proprio impegno per la tutela dell’ambiente con l’organizzazione di una seconda giornata “Eco-day”.

Circa 70 militari, effettivi al 9° Reggimento Fanteria “BARI” che ha la sua sede a Trani,  e 30 studenti hanno bonificato l’area della strada provinciale 19 e della provinciale 39, che insistono nell’agro di Ruvo di Puglia e Corato. Inoltre è stata bonificata una discariche abusiva di copertoni di autovetture e camion individuata dai militari in esercitazione lungo la provinciale 19.

Dalla discarica abusiva, situata al margine della strada adiacente alla necropoli di San Magno, sono stati recuperati oltre 150 pneumatici di autovettura.

Diversi autocarri militari sono stati riempiti con materiale vario (posate, piatti e bottiglie di plastica, ferro, vetro, pneumatici per camion, carcasse di televisori, filtri olio per motori a scoppio, pezzi di autovetture nonché rifiuti organici), raccolto lungo le strade e sentieri ed opportunamente differenziato.

Svariate decine di quintali di materiale che è stato smaltito in discarica.

L’attività ha visto la partecipazione attiva di una scolaresca di Ruvo di Puglia appartenente alle classi 5 dell’Istituto Istituto Statale Economico e Tecnologico “Padre A.M. Tannoia”. Al temine dell’attività studenti e militari hanno pranzato assieme.