Archivi tag: Italian Senior National Representative

Kosovo/ Avvicendamento del contingente italiano in Kosovo


Oggi presso la base di “Villaggio Italia” di Belo Polje, il Comandante del Comando Operativo di Vertice Interforze, Generale di Corpo d’Armata Marco Bertolini, ha presieduto il passaggio di responsabilità alla guida del Contingente italiano in Kosovo.

Il 5° Reggimento Artiglieria Terrestre Lanciarazzi “Superga”, comandato dal Colonnello Pierpaolo Giacomini Tiveron, assume la conduzione del Multinational Battle Group West di KFOR sostituendo il 121° Reggimento Artiglieria Contraerea “Ravenna”, agli ordini del Colonnello Ascenzo Tocci.

Il Multinational Battle Group West di KFOR, ora alla guida del Comandante Giacomini Tiveron, è composto da circa 700 militari tra italiani, sloveni ed austriaci.

Il Generale C.A. Bertolini, si è congratulato con il personale del 121° “Ravenna” per l’impegno profuso in territorio balcanico, sottolineando la professionalità dimostrata durante il mandato in Kosovo. Alla cerimonia erano presenti Sua Eccellenza Michael L. Giffoni, Ambasciatore d’Italia in Kosovo, il Comandante di KFOR, Generale di Divisione tedesco Volker Halbauer, il Generale di Brigata Salvatore Carta, Italian Senior Representative, e numerose autorità religiose, militari, locali e rappresentanti di Organizzazioni Internazionali Governative e Non Governative.

Nel corso della missione, il 121° Reggimento, che annovera tra i suoi ranghi anche il personale del 2° Reggimento Trasmissioni di Bolzano, ha contribuito al mantenimento della stabilità nella propria area di responsabilità, garantendo tra l’altro la sicurezza del Monastero di Decani e del Patriarcato di Pec, patrimoni dell’UNESCO per l’elevato valore culturale, storico e religioso. La libertà di movimento degli abitanti della regione è stata assicurata mediante la quotidiana attività di pattugliamento e presenza sul territorio.

La bandiera di guerra del 121° Reggimento “Ravenna”, decorata di medaglia d’argento al Valor Militare e per la prima volta in Kosovo, rientra nella sua sede di Bologna, dopo essere stata già in territorio balcanico nel 2002, presso il Comando NATO di Tirana in Albania.

Dopo la cerimonia odierna, la bandiera del 5° Reggimento “Superga”, decorata di due medaglie di bronzo al Valor Militare e di una medaglia di bronzo al Valore dell’Esercito, si insedia per la prima volta in Kosovo, dopo essere stata in Afghanistan nel 2004 durante l’Operazione ISAF.

Afghanistan/ SMD. Il Generale di Corpo d’Armata Giorgio Battisti è il nuovo Capo di Stato Maggiore del Comando ISAF


Con una semplice cerimonia al quartier generale dell’International Security Assistance Force (ISAF) di Kabul, si è svolto l’avvicendamento nell’incarico di Capo di Stato Maggiore del Comando NATO tra il Generale di Corpo d’Armata francese Olivier de Bavinchove, Comandante dell’Eurocorps, e il Generale di Corpo d’Armata dell’Esercito Italiano Giorgio Battisti, Comandante del NATO Rapid Deployable Corps Italy, con sede a Solbiate Olona.

Nell’augurare ancora maggiori fortune al suo predecessore e ringraziare i vertici della Forza Armata e dell’Alleanza Atlantica che hanno voluto affidargli il prestigioso incarico, il Generale Battisti ha sottolineato la grande professionalità degli uomini e donne che si appresta ad avere alle dipendenze, e di come essi stessi siano una vera squadra composta da persone provenienti da 50 nazioni.

Il giorno 16 gennaio il Generale Battisti ha sostituito il Generale di Divisione Federico Bonato nell’incarico di Italian Senior National Representative per il Teatro afgano.

Il contingente nazionale opera non solo nel settore della sicurezza, ma anche in quelli della ricostruzione e dello sviluppo economico e della governance, allo scopo di incrementare la crescita dei governi locali, il tutto per assicurare all’Afghanistan un futuro di speranza.

Hanno seguito i lavori  testate televisive e giornalistiche internazionali.