Archivi tag: immigrazione

Venezia/ Immigrazione clandestina “Prêt-à-porter”. Arrivano bambini afghani dalla Grecia in valigia


L'immigrato viaggia in valigia
L’immigrato viaggia in valigia

La polizia di Venezia hanno scoperto un bambino afghano di 5 anni senza documenti nella valigia di un uomo sceso da un traghetto dalla Grecia.

(AFP) – Ali Shaker, 35 anni, di Afghanistan, ha detto alla polizia che era un amico di famiglia e gli era stato chiesto dai genitori del bambino che lo portasse da alcuni parenti in Germania.

Antonio De Franchis, l’agente di polizia di confine che ha trovato il bambino, Assim, il 4 dicembre, ha detto alla AFP che Shaker era “incredibilmente calmo” quando è stato fermato.

“Ha messo con cura la valigia sul tavolo … ha guardato il cielo e ha aperto la valigia”.

“Il ragazzo, ovviamente, sembrava spaventato ed esausto. Non sappiamo quante ore ha trascorso dentro la valigia” ha riferito l’Agente.

De Franchis ha anche aggiunto che il viaggio di Assim potrebbe essere durato tre mesi. A seguito di controlli medici, il ragazzo è stato curato da una associazione non governativa a Venezia.

Si credo che il ragazzo sia del gruppo Hazara dal centro dell’Afghanistan.

Giudici italiani stanno cercando di contattare i suoi genitori per confermare ciò che ha detto alla polizia Shaker: grazie ad un interprete, la polizia ha riferito che Assim aveva detto loro: “Voglio mio padre” e “Germania”.

Ali Shaker è attualmente agli arresti domiciliari, accusato di favoreggiamento dell’immigrazione irregolare. (RSMnews)

Fonte: http://eu.greekreporter.com/2012/12/19/undocumented-afghan-boy-transported-from-greece-to-italy-in-suitcase/

Kosovo/ Commissione Ue lancia dialogo liberalizzazione visti


Malmstrom, nostro impegno reale, ma servono riforme

ANSA ) BRUXELLES – La commissaria Ue agli affari interni Cecilia Malmstrom ha lanciato il dialogo sulla liberalizzazione dei visti con il Kosovo. L’obiettivo e’ di arrivare eventualmente all’abolizione dell’obbligo dei visti per i cittadini kosovari che vogliono entrare nell’area Schengen.

Cio’ sara’ pero’ possibile – afferma una nota – una volta che il governo del Kosovo avra’ fatto sostanziali riforme in aree chiave come la sicurezza dei documenti di viaggio, l’immigrazione e la gestione dell’asilo, controllo dei confini, ordine pubblico e lotta al crimine e alla corruzione e diritti fondamentali”.

Il nostro impegno verso la liberalizzazione dei visti per i cittadini del Kosovo e’ reale e sono molto felice che possiamo cominciare a fare progressi verso questo obiettivo”, ha dichiarato Malmstrom(Segui ANSA Europa su Facebook e  Twitter)

Immigrazione/ Sfondati i cancelli del CARA di Bari


Violenze a Bari da parte degli immigrati fuoriusciti dal C.a.r.a., Mantovano convoca il 3 agosto una riunione tecnica in prefettura

Le violenze e i blocchi accaduti oggi a Bari da parte di extracomunitari fuoriusciti dal C.a.r.a. sono intollerabili: nell’esprimere apprezzamento per la professionalità e la generosità delle forze di polizia intervenute (in particolare, per la Polizia di Stato), sono certo che seguiranno interventi sanzionatori verso coloro che saranno riconosciuti come autori degli illeciti.

Poiché va perseguito l’obiettivo di perfezionare il sistema di prevenzione di violenze come quelle messe in atto oggi, ma al tempo stesso vanno accelerati i tempi per la trattazione delle domande di asilo e di rafforzamento della struttura del C.a.r.a., mercoledì 3 agosto alle 14.30 presiederò nella prefettura di Bari una riunione tecnica dedicata alla questione.

L’incontro, fissato d’intesa col Ministro Maroni, precederà quelli già da tempo concordati, sempre con sede in Prefettura, sulle misure di contrasto alla criminalità nelle aree critiche del Gargano e del Barese. A esso prenderanno parte, oltre ai vertici provinciali delle forze di polizia, il Prefetto Angela Pria, capo del Dipartimento libertà civili e immigrazione del Viminale, e il Presidente della Commissione asilo operante a Bari.

Fonte: Ministero dell’Interno, 01.08.2011

Immigrazione/ Con il progetto ‘Welcome’ per parlare italiano


Il progetto ‘Welcome’ per Palazzo San Gervasio: i lavoratori migranti potranno anche imparare la lingua italiana

(ANSA) – POTENZA, 30 LUG – Il progetto ”Welcome senza filo spinato” per l’accoglienza dei lavoratori stagionali extracomunitari che nelle prossime settimane saranno impegnati nelle campagne di Palazzo San Gervasio (Potenza) nella raccolta dei pomodori, e’ stato presentato stamani, nel capoluogo lucano, dai rappresentanti dell’Osservatorio migranti Basilicata. Il coordinatore, Gervasio Ungolo, ha sottolineato che i migranti avranno anche la possibilita’ di imparare la lingua italiana, ”un fattore determinante per la integrazione”. (ANSA).