Archivi tag: Corona d’Alloro

Bari/ Commemorazione tragedia Nave Henderson. L’Assessore Vasile domani al Porto


Bari – L’assessore al Marketing territoriale Antonio Maria Vasile parteciperà domani, mercoledì 9 aprile, alle ore 10.00, presso il Terminal crociere del porto di Bari, alla cerimonia di commemorazione delle vittime dell’esplosione della nave statunitense Charles Henderson, avvenuta nello scalo barese il 9 aprile 1945. Un evento tragico, ancora oggi scolpito nella memoria dei baresi non più giovani.

Nel corso della cerimonia, organizzata dall’Associazione nazionale Marinai d’Italia in collaborazione con l’Autorità portuale e la Capitaneria di Porto, l’assessore deporrà una corona d’alloro sulle lapidi realizzate sulla banchina 14 del terminal.

Libano/ Shama. L”Associazione Nazionale Combattenti Forze Armate Regolari Guerra di Liberazione’ in visita al Contingente Italiano


Shama (Libano), 24 febbraio 2014. Lo scorso 21 febbraio, una delegazione dell’Associazione Nazionale Combattenti Forze Armate Regolari Guerra di Liberazione (ANCFARGL), ha fatto visita al contingente italiano presso la base “Millevoi” di Shama, sede del Comando congiunto del Settore Ovest del Libano del Sud (JTF-L, Joint Task Force Lebanon) su base Brigata “Granatieri di Sardegna”.

Accolto dal Comandante del Settore – Generale di Brigata Maurizio Riccò, l’Ambasciatore De Bosis, Presidente Nazionale della citata Associazione, dopo la deposizione di una corona d’alloro al monumento ai Caduti, si è rivolto al personale schierato: “siamo qui per esprimere il nostro plauso, la nostra ammirazione e riconoscenza ai militari del contingente italiano di UNIFIL che svolgono il ruolo di ‘sentinelle di pace’, con le Forze Armate libanesi, contro la barbarie del terrorismo in questo paese”.

Tra i militari del contingente italiano e chi nel 1943, decise di difendere la Patria dall’occupazione delle truppe germaniche, esiste un legame forte. La “Granatieri di Sardegna” nelle giornate dell’8, 9 e 10 settembre 1943, sostenuta dalla popolazione, si oppose, con grande senso dell’onore, di sacrificio, di abnegazione e di valore, all’occupazione di Roma.

La visita si è poi sviluppata in una mostra statica, allestita per l’occasione  nella base di Shama, per poi concludersi presso una postazione avanzata della Blue Line, presidiata dalla Task Force di manovra (ITALBATT).

OF 3 Fabiano FELICIANI
Public Information Office Chief
Italian Contingent Spokeperson
UNIFIL Sector West
swhq.pio.chief@leonte.esercito.difesa.it

Gravina in Puglia/ Medaglia d’Oro al Valor Militare. La Brigata “Pinerolo” commemora il Capitano Ingannamorte


Gravina in Puglia, 19 dicembre 2013 – La Brigata “Pinerolo” ha partecipato oggi alla commemorazione del centenario della nascita del Capitano d’Artiglieria Nunzio Ingannamorte evento organizzato dall’Amministrazione Comunale di Gravina in Puglia.

L’Ufficiale caduto a Roma a Porta San Paolo il 10 settembre 1943 dopo uno scontro armato con le truppe tedesche è stato decorato di Medaglia d’Oro al Valor Militare.

La cittadina Mugiana gli ha intitolato una strada e un edificio scolastico.

Una rappresentanza della Brigata “Pinerolo”, Grande Unità tra le più anziane della Forza Armata, composta da militari del 7° reggimento Bersaglieri e la Fanfara hanno partecipato all’incontro presso il Palazzo di Città .

La manifestazione è proseguita presso il cimitero dove è stata deposta una Corona d’Alloro sulla lapide del Militare.

Alla commemorazione hanno partecipato i familiari dell’Ufficiale  e una nutrita rappresentanza di alunni della scuola che porta il nome della Medaglia d’Oro.

Si concretizza così un ponte ideale tra passato e futuro tra  cittadini in divisa che hanno offerto la propria vita per la Patria.

Bari/ Sacrario dei Caduti d’Oltremare. Pellegrinaggio Nazionale ANA di Puglia e Basilicata


Bari, 6 ottobre 2013 – Il Pellegrinaggio Nazionale  dell’Associazione Nazionale Alpini (ANA) di Puglia e Basilicata si è svolto ieri alle nove a Bari presso il Sacrario  Militare Caduti d’Oltremare. L’evento è un emozionante appuntamento annuale vissuto con  particolare sentimento di fede, di unità e di condivisione di valori storici e sociali.

La cerimonia è stata presieduta dal  Presidente dell’ A.N.A.  di Puglia e Basilicata Gen. Cassotta ed è iniziata con la deposizione della Corona d’Alloro in onore dei 75.000 Caduti delle Guerre mondiali sepolti nel Sacrario barese tra i quali riposano oltre 20.000 alpini dei fronti bellici Greco Albanese e Africa Orientale.

La celebrazione della Santa Messa si è svolta come da tradizione nella cappella del Sacrario  ed hanno partecipato circa trecento persone provenienti da ogni parte d’Italia, segno che la voglia di ricordare è sentito come un “imperativo categorico” da parte degli Alpini, reduci e cittadini baresi.

Oltre al Presidente dell’ A.N.A. di Puglia e Basilicata Gen. Cassotta, già citato i rappresentanti delle autorità militari e civili, le varie Associazioni combattentistiche e d’Arma riconoscibili dai gagliardetti e labari.

Il Cappellano militare Padre Francesco Di Nanna che ha celebrato la Santa Messa ha ricordato i caduti recenti e passati affidandoli nelle sue preghiere al Signore. Il coro era composto della sezione ANA di Bari e quello della Cappella del Sacrario che hanno intonato noti canti liturgici.

Al termine della funzione il Ten. Col. Donato Marasco, direttore del Sacrario, ha recitato la toccante preghiera del Caduto in Guerra. Da parte di molti è stata espressa viva gratitudine per l’ospitalità  e la tenuta della struttura e per quanti si sono prodigati per l’organizzazione della Cerimonia che assume un particolare significato poiché il Sacrario accoglie oltre 75.000 Caduti delle Guerre mondiali.

Al termine il tradizionale Concerto del coro degli Alpini della locale sezione ANA con canti del repertorio tradizionale.

Antonio Conte

Treviso/ XXVI Raduno dell’Associazione Nazionale Paracadutismo d’Italia


Treviso, 23 settembre 2013 – Ieri a Treviso si è svolto il raduno nazionale dell’ANPDI, l’Associazione nazionale Paracadutisti d’Italia. La manifestazione, giunta alla sua XXVI edizione, ha richiamato in città circa 3.000 paracadutisti provenienti da tutta Italia.

Alla cerimonia hanno presenziato il Comandante delle Forze Operative Terrestri, Generale di Corpo d’Armata Roberto Bernardini, il Sindaco di Treviso, Avv. Giovanni MANILDO, il Prefetto Vicario di TV , Dr. Pietro SIGNORIELLO e il Cte della Brigata Folgore, Gen. Brigata Lorenzo D’Addario.

Il corteo dei paracadutisti, guidato dalla Bandiera di Guerra e da una Compagnia d’Onore dell’8° reggimento Genio Guastatori, accompagnato dalla banda della Brigata “Folgore” e dal gonfalone e della Città di Treviso, decorato di Medaglia d’Oro al Valor Militare,  ha sfilato lungo le vie cittadine fino a Piazza della Vittoria. Qui, dopo la cerimonia dell’Alzabandiera e la deposizione di una Corona d’alloro al monumento ai Caduti è stato consegnato il Premio S. Michele ad alcuni paracadutisti particolarmente distintisi.

La presenza del Generale Bernardini ha sottolineato il profondo legame che esiste tra le Forze Operative e le Associazioni Combattentistiche e d’Arma che hanno il merito di contribuire significativamente a mantenere alto il ricordo dei caduti e dei feriti in operazioni e ad assicurare un continuo sostegno morale alle loro famiglie.