Archivi tag: montagna

Alpini/ I muli del 7° Reggimento Alpini saldi nella tradizione


Il video è stato caricato da antennatre su Youtube in data 04/ago/2011 – I muli sono tornati in Caserma. E’ successo a Belluno alla Salsa D’angelo sede del 7° Reggimento Alpini dove per una cerimonia quasi di arruolamento accompagnata da chi li ha salvati.

Interviste a Antonio De Luca, dell’ANA di Vittorio Veneto, ad Gen. Alberto Promicerj, Comandante delle Truppe Alpine e ad Angelo Biz, Presidente ANA di Vittorio Veneto.

La Grancia di Brindisi di Montagna


Brindisi di Montagna – Alla Grancia le comitive affluiscono ogni anno per la sagra rusticana per un addio all’estate all’insegna del buon umore e della più cordiale ospitalità. La Grancia è la foresta nella quale si svolge il cine spettacolo sulla storia bandita lucana. Lo scenario è ubicato in un’area di 25 mila mq dell’omonimo Parco, che si trova a 10 km a sud di Potenza sulla S.S. 407 (la Basentana) .

Da circa venti anni, ogni sabato e domenica per tutto agosto e metà settembre, apre al pubblico con potenza e quantità di effetti speciali scenografici. Per comprendere la grandiosità dell’evento si riporta di seguito qualche dato. Gli attori figuranti impegnati sono 400, 35 i danzatori e 18 i cavalieri. Quindi oltre 450 costumi. E’ bello ricordali come in un carosello storico:  abbiamo i briganti e i soldati piemontesi, la guardia nazionale e i soldati francesi ma anche i soldati repubblicani. Ed ancora bersaglieri e lancieri. E poi popolani, monaci, sanfedisti e gendarmi. Insomma l’area del palcoscenico naturale, gli attori e gli effetti scenografici ti faranno sentire come parte del racconto proiettandoti in una atmosfera davvero di altri tempi. Vi è anche un anfiteatro per tremila posti a sedere ricavati in una moderna tribuna panoramica. Per illuminare la scena sono utilizzati due gruppi elettrogeni di oltre mille KVA e più di 45 chilometri di cavi elettrici. Per la  luce è sono stati usati oltre 600 proiettori per circa 800 Kw. Quanta abbondanza! Tanto che è necessario un impianto di gestione per  coordinare ognuno di questi elementi.  Per quanto riguarda il suono  la diffusione è garantita da un sistema multi direzionale, 12 per la precisione. 45 mila i watts di potenza utilizzati. Di grandioso si vuole segnale lo schermo di 30 per 15 metri. Si tratta di uno schermo molto originale ricavato da un muro d’acqua ottenuto nebulizzando la stessa ad alta pressione. Inoltre con un diaproiettore di 6 mila watts HMI le immagini giganti vengono proiettate direttamente sulla sagoma della montagna. Insomma lo spettacolo della Grancia fa vivere grandi emozioni tra storia, natura e arte.

Antonio Conte