Archivi tag: 186° Reggimento Paracadutisti “Folgore”

Siena/ Caserma “Bandini”. Cambio del Comandante del 186° Reggimento Paracadutisti Folgore


Siena– Si è svolta presso la caserma “Bandini”, sede del 186° Reggimento paracadutisti Folgore, la cerimonia di avvicendamento al comando tra il Colonnello Federico Bernacca e il Colonnello Massimo Veggetti.

Alla cerimonia, presieduta dal Comandante della Brigata Paracadutisti Folgore, Generale di Brigata Roberto Vergori, hanno preso parte tutte le autorità civili, militari e religiose della Città di Siena, oltre al Magistrato delle Contrade in loro rappresentanza.

Il Colonnello Bernacca, nel suo discorso di commiato, dopo aver ricordato i Caduti di ogni tempo, ha sottolineato il costante impegno e la professionalità degli uomini e delle donne del 186° Reggimento paracadutisti che in questi oltre due anni alle sue dipendenze, sono stati impiegati sia in territorio nazionale con l’Operazione Strade Sicure e nelle attività connesse all’emergenza sanitaria in atto, sia all’impiego fuori dal territorio nazionale con particolare riferimento all’operazione Resolute Support in Afghanistan.

Non sono mancati i ringraziamenti a tutte le Istituzioni locali e i cittadini senesi che, in questo periodo, hanno sempre dimostrato vicinanza al reggimento e alle famiglie dei suoi paracadutisti.

Il Colonnello Bernacca assumerà un nuovo incarico presso lo Stato Maggiore della Difesa a Roma. Il Colonnello Veggetti, che proviene dal Comando Divisione Vittorio Veneto di Firenze, sarà il diciassettesimo Comandante del 186° Reggimento paracadutisti Folgore dove ha già prestato servizio dal 2002 al 2007.

FONTE: Comando Brigata Paracadutisti “Folgore”.

Somalia/ EUTM, Medal Parade. Il comandante della Mssione elogia dei militari italiani


Roma, 1 novembre 2013 – Il 30 ottobre scorso presso l’aeroporto internazionale di Mogadiscio il Generale Gerald AHERNE, comandante della missione EUTM Somalia, durante la cerimonia di consegne della “Union Common Security and Defence Policy Medal for Somalia”, ha espresso il suo profondo ringraziamento al personale italiano per il lavoro svolto in Somalia in questa fase cruciale  della missione. In particolare, Il generale irlandese ha fatto riferimento a quanto svolto dal Security Support Element (SSE), su base 186° reggimento paracadutisti, che sta effettuando numerose attività operative per garantire agli Advisors e Mentors presso il Ministero della Difesa e lo Stato Maggiore della Difesa Somali di lavorare nelle migliori condizioni di sicurezza.

Il Comandante della Missione ha consegnato le medaglie a 13 militari del Mentoring, Advising and Training Element (MATE) di stanza in Mogadiscio, appartenenti a diverse nazionalità come Italia, Finlandia, Francia, Irlanda e Spagna, , tra i quali c’era il Comandante del MATE, colonnello Lorenzo Cucciniello.

EUTM SOMALIA è una missione di addestramento militare dell’UE che ha lo scopo di rafforzare il Governo Nazionale Somalo e le istituzioni della Somalia, fornendo l’addestramento militare alle forze armate somale. Lanciata dall’UE in base alla risoluzione ONU 1872 del 2009, per promuovere il progresso politico, migliorare la governabilità, rafforzare il rispetto della legge e rispondere ai bisogni umanitari e di sviluppo,  la Missione proseguirà su decisione del Consiglio Europeo sino a marzo del 2015. L’Italia partecipa con 38 militari in servizio presso le sedi di Kampala  e Bihanga in Uganda, e il MATE a Mogadiscio. L’intera missione, attualmente sulle tre sedi verrà trasferita a Mogadiscio nei primi mesi del 2014.

Mogadiscio/ Onore ai caduti della battaglia del “Check Point Pasta”


Il 2 luglio 2013, i paracadutisti della Brigata ”Folgore” commemorano a Mogadiscio, insieme ai loro colleghi italiani e stranieri, i caduti della battaglia del Check Point Pasta di 20 anni fa ricordando anche gli altri caduti durante la missione IBIS.

I paracadutisti del 186 RGT inquadrati nell’ambito della missione addestrativa europea a favore delle Forze Armate Somale denominata EUTM-SOMALIA costituiscono la forza di reazione rapida del quartier generale dei “Mentoring Advising and Training Elements” (MATE HQ) comandato dal Col. Gerolamo DEMASI.

La base operativa è situata all’interno dell’Aeroporto di Mogadiscio mentre l’attività si svolge nelle sedi istituzionali del Ministero della difesa, dello Stato Maggiore della Difesa e del centro di addestramento di Jazeera.

Dopo la messa, officiata da Mons. Giorgio BERTIN vescovo di Djbouti e amministratore apostolico della diocesi di Mogadiscio, è stata eseguita la cerimonia dell’alzabandiera con la deposizione di una corona in onore ai caduti.

Tra i presenti l’ambasciatore e delegato speciale per la Somalia S.E. Andrea Mazzella e la Country Representative di UNHCR Somalia, Dott.ssa Alessandra Morelli.

Nel discorso di commemorazione il Comandante del MATE HQ ha sottolineato l’importanza di mantenere vivo il ricordo di chi e’ caduto servendo la Patria per far si che queste perdite non siano avvenute invano e che servano da stimolo nello svolgimento delle attività future nei vari teatri operativi.