Guerra di Genere/ Quelle donne bruciate per emulazione in Argentina


di Antonio Conte - Il tema che propongo di seguito e' di inaudita violenza. Ma e' stato gia' trattato da Concita Degregorio, con l'articolo che proponiamo in allegato. La violenza e' quella consumata nelle mura domestiche ad opera dell'uomo contro la donna. Una violenza assurda resa incomprensibile per la sua origine ed ispirazione. Le atrocità … Continua a leggere Guerra di Genere/ Quelle donne bruciate per emulazione in Argentina

Afghanistan/ Esercito. Donna: 1° Corso di “Female Engagment” al 28° “Pavia”


A Pesaro, presso il 28° reggimento “Pavia”, si sta svolgendo il corso “Female Engagement Team”, della durata di due settimane e riservato al personale femminile selezionato per l’impiego nell’interazione con le donne afghane. Articolato in moduli full-time dedicati a specifiche aree tematiche (prospettiva di genere, comunicazione cross-culturale, interculturale, non verbale e interazione comunicativa nel negoziato, … Continua a leggere Afghanistan/ Esercito. Donna: 1° Corso di “Female Engagment” al 28° “Pavia”

Salvatore Maria Righi/ Burqa o non burqa


di Salvatore Maria Righi, 24 ottobre 2011 - E’ in corso in Parlamento il dibattito sulla legge che vieterebbe di portare il burqa e il niqab. Il testo introduce anche il reato di costrizione all’occultamento del volto con il carcere per chi constringe le donne, fino alla previsione della perdita della cittadinanza. Il provvedimento, alla lettera, vieta il travisamento del … Continua a leggere Salvatore Maria Righi/ Burqa o non burqa

Giuliana Sgrena/ Via il burqa per difendere la dignità delle donne


di Giuliana Sgrena il  giovedì 28 gennaio 2010 - In Francia il dibattito sul burqa e il niqab (i veli che coprono integralmente la donna, il primo coprendo persino gli occhi con una rete e il secondo lasciando una fessura all’altezza degli occhi) entra in parlamento con divisioni tra le forze politiche. Nell’incertezza sulla posizione da tenere … Continua a leggere Giuliana Sgrena/ Via il burqa per difendere la dignità delle donne