Annunci
Dossier "Croazia", Dossier "Kosovo", Dossier "Libano", Dossier "Serbia"

San Remo/ Goran Bregovic impazza l’Ariston con ovazione tu-tu al passo della foca di Rocco Papaleo


Mentre Goran Bregovic incanta con il folk gitano, Rocco Papaleo sfodera il tu-tu e inquadra l’Ariston al passo della foca

di Antonio Conte, Bari – Ormai in scena sul palco dell’Ariston Goran Bregovic e Samuele Bersani, nonostante le gaffe di Morandi sul nome del cantante gitano accade di tutto. a cominciare dai saluti. passati di competenza del lucano Papaleo.

E’ stato davvero commovente la stretta di mano con bacio prolungato di Rocco Papaleo che ha così omaggiato il maestro Goran Bregovic del folk gitano d’oltre Adriatico, che canta una versione arrangiata inedita di “Romagna mia” con Samuele Bersani. Samuele ha detto che non si aspettava davvero di cantare proprio questa canzone tradizione della romagna, anche se tradotta in molte lingue compreso il cinese e l’ebraico. E’ stata apprezzata. Emozioni? Tante. E’ proprio Bersani a dire che fa sentire come se il Mare Adriatico fosse prosciugato, quasi a dire che tra Italia e i Balcani non ci sono più barriere, e si è come uniti in un unico luogo.

La versione folk suona contaminata dalla verve del grande musicista, ha trascinato applausi al ritmo gitano, fatto di un sound misto, unico e particolare. Il musicista gitano ha poi spiegato – sintetizzando il suo impegno – che la sua è una nazione che ha moltiplicato la sua identità in molti Stati, ognuno è adesso alla ricerca delle tradizioni, dei propri suoni e musiche.

Pare inoltre che il maestro e la sua band abbiano un particolare successo con i matrimoni in cui sono chiamati ad esibirsi. Stranezze del genere folk?

Ma la contaminazione ormai è partita, e subito dopo il co-presentatore tecnico, Rocco Papaleo, insistendo un po’ trascina prima Gianni Morandi e poi tutto l’Ariston al ritmo del Tu-Tu, inquadrando tutti i presenti in un esilarante  passo della foca, e questo basterebbe per consegnare alla storia la 62° Edizione del Festival.

Antonio Conte


Concerti, Goran Bregovic: una data a Padova l’11 febbraio

13 gen 2011 – Goran Bregovic sarà in Italia a febbraio per una data del suo tour. Il musicista balcanico si esibirà con la sua Wedding & Funeral Band l’11 febbraio al Gran Teatro Geox di Padova. Il concerto sarà un’anteprima dello Sherwood Festival, manifestazione che si svolgerà dal 16 giugno al 17 luglio presso lo Stadio Euganeo della città veneta. I biglietti per assistere al live sono disponibili presso tutti i circuiti autorizzati al prezzo di 20 euro più diritti di prevendita ed eventuali commissioni addizionali. Goran Bregovic, musicista e compositore serbo, ha esordito nel 1976 con un album eponimo; il suo ultimo disco si intitola “Alkohol” ed è stato pubblicato nel 2008. Bregovic ha preso parte anche ad alcune pellicole cinematografiche come attore, tra le quali ” I giorni dell’abbandono” di Roberto Faenza.


Goran Bregovic a Sanremo: «Ma da vecchio tornerò a vivere a casa di mio padre»

26 feb 2000 – Il suo più recente album, “Ederlezi”, ha raggiunto il disco d’oro in Italia, segno di una popolarità che va ben oltre il fenomeno ‘gitano’. Goran Bregovic è amato e apprezzato, da noi, e la sua presenza nella giuria di qualità del Festival è un’ulteriore dimostrazione d’affetto, che lui ricambia sfoderando un italiano fluente. «A Sanremo non si può dire di no, e così eccomi qua. Del resto i miei ricordi dell’Italia, sin da bambino, sono legati a Sanremo, al Festival che veniva trasmesso sempre in tutti i paesi comunisti. E il giorno dopo, tutti i ristoranti avevano registrato dalla televisione le canzoni e le suonavano in continuazione. Quello di Sanremo è un kitsch molto diverso dal mio, ma è comunque qualcosa che simboleggia un’Italia a cui tengo molto».

E’ stato di recente a Sarajevo? «Arrivo adesso proprio da lì. E’ ancora una situazione molto triste, quella che si respira a Sarajevo. I giovani vogliono partire, andare via. La democrazia è arrivata all’improvviso, e quando la democrazia arriva in un posto dove la gente muore di fame, ci si ammazza subito per qualsiasi cosa».

Ti pesa vivere lontano da dove sei nato? «Io e mia moglie viviamo a Parigi, dove vogliamo che crescano i nostri figli. Mi dispiace l’idea che mio figlio sarà francese, ma penso che il suo futuro sia tutelato meglio, in questo modo. Comunque io lavoro a Belgrado, e ho di recente recuperato la mia casa di Sarajevo, che era stata data in prestito ai rifugiati della guerra. Inoltre, mio padre morendo mi ha lasciato una piccola casa in montagna, in Croazia, dove c’è una bella vigna. Ecco, quando mi immagino a 65 anni, è lì che vorrei essere. Nella vigna di mio padre, e parlare ancora la mia lingua».


Goran Bregovic a Sanremo e a un matrimonio nel sud

05 gen 2000 – ( www.rockol.it ) Goran Bregovic, dividerà il palco del Palasport di Firenze coi Csi. «In Italia mi stanno succedendo cose strane. Mi hanno invitato a suonare con la mia orchestra per un matrimonio al Sud». Ci vogliono molti soldi per avere Bregovic alle nozze? «Meno di quel che pensate. (…) Sarò ospite al Festival di Sanremo. Anche negli ex Paesi comunisti le strade si svuotavano per Sanremo, ha influenzato la musica leggera dell’Est. (…) Tra poco escono due miei dischi, una compilation. Poi suonerò con musicisti della mia terra, il disco lo chiamerò “Il sound dei Balcani”».


Biografia

Goran Bregovic nasce a Sarajevo il 22 marzo 1950. Incomincia la sua carriera musicale nel 1966 come bassista in una rock band locale chiamata Bestije. Dopo alcuni anni passati a suonare con altri gruppi, forma nel 1974 i Bijelo Dugme, una delle band più importanti e significative del Paese fino alla rottura, avvenuta nel 1988.

Compone la prima colonna sonora nel 1978 per il film di Mica Milosevic “Nije Nego”, ma la sua collaborazione più prolifica è quella con Emir Kusturika, per il quale realizza le musiche per esempio di “Dom Za Vesanje”(1989), “Arizona Dream” (1993) e “Underground” (1995).

Nel 1996 realizza invece l’album solista P.S. a cui fanno seguito EDERLEZI, del 1999 e SONGBOOK del 2000. Nel 2004 è la volta di MUSIC FOR FILMS, che precede MUSIC INSPIRED AND TAKEN FROM UNDERGROUND (2005) e KARMEN (WITH AN HAPPY END) del 2007. L’ultimo lavoro in studio – GORAN BREGOVIC – è del febbraio 2008 ed è seguito dal disco dal vivo ALKOHOL! Del 2009.

DISCOGRAFIA ESSENZIALE

  • EDERLEZI 1998 Mercury
  • KAYAH – BREGOVIC (con Kayah) 2000 Bmg
  • SONGBOOK 2000 Universal
  • MUSIC FOR FILMS 2004 Polygram International
  • MUSIC INSPIRED AND TAKEN FROM UNDERGROUND 2005 Mercury
  • KARMEN (WITH AN HAPPY END) 2007 Mercury
  • GORAN BREGOVIC 2008 FM
  • ALKOHOL! [live] 2009 Wrasse Records

Annunci

Informazioni su Direttore Editoriale

Esperto in Comunicazione visive - Fondatore dei Blog "Rassegna Stampa Militare", "Studenti Creativi, "Le Orme dei Dinosauri", "Cronache Venosine"

Discussione

2 pensieri su “San Remo/ Goran Bregovic impazza l’Ariston con ovazione tu-tu al passo della foca di Rocco Papaleo

  1. Il grande Goran ho avuto modo di vederlo in un concerto circa 10 anni fa a Torino e mi colpì molto e rivederlo a San Remo mi ha fatto molto piacere

    Mi piace

    Pubblicato da Marco | 20 febbraio 2012, 23:46

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Annunci

Tactical Wach

Le Rubriche

Follow Rassegna Stampa Militare on WordPress.com

Inserisci la tua e-mail per ricevere notifica di nuovi articoli.

Segui assieme ad altri 1.212 follower

Cronologia News per mese

La Fanteria

Follow on Bloglovin

Pirateria in Corno d’Africa

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: