Somalia/ Pirateria. Accordo NATO con i russi per il mutuo soccorso per mano italiana


Antonio Conte
Antonio Conte

Antonio Conte – “La cooperazione con la NATO è  per noi molto importante. Non a caso, questo primo passo è stato fatto con una nave italiana”. La dichiarazione del Capitano di Vascello Vladimir Yakushev, Comandante del Gruppo Navale russo, fa di certo molto effetto. Lo da detto analizzando le fasi che hanno condotto a questo importante evento.

Si tratta – ha dichiarato il Contrammiraglio Antonio NATALE, al Comando dell’operazione “Ocean Shield” dallo scorso 7 Dicembre – di “Un punto di svolta nelle attività di contrasto alla pirateria ed, in generale, nell’interoperabilità tra NATO e Russia nelle acque del Golfo di Aden”. 

Le operazioni sono iniziate nel 2009, ma è recente il primo appontaggio di un elicottero della NATO, un AB 212 di Nave “San Marco” avvenuto a boro di un incrociatore russo, il “Severomosk“.

In sostanza si tratta di un accordo che consentirà il mutuo supporto logistico, l’assistenza sanitaria ed, in generale, la possibilità di una maggiore integrazione tra le due forze garantendo una graduale condivisione degli sforzi. (RSM)

© Tutti i diritti sono riservati

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.