Archivi tag: Battaglia del Piave

Foggia/ Croce di Bronzo al Merito dell’Esercito. Insignito il Capitano Priore: benché ferito in territorio Afghano reagiva all’attacco


Foggia, 24 giugno 2015. – Questa mattina si è svolta presso la caserma “Sernia” di Foggia, sede dell’11° Reggimento Genio Guastatori, una breve ma sentita celebrazione in occasione della Festa dell’Arma del Genio.

Ricorre, infatti, il 24 giugno l’anniversario di fatti d’arme della Battaglia del Piave combattuta nel 1918, nella quale i genieri si distinsero nell’offensiva contro l’esercito Austro-Ungarico.

L’11° Reggimento Genio si è schierato in armi per la cerimonia a cui ha presenziato il Prefetto della Città di Foggia, Dott.ssa Maria Tirone e le autorità civili e militari. Sono stati  resi gli onori ai caduti con la deposizione di una corona, suggellare l’evento con una cerimonia militare.

Durante la commemorazione il Comandante della Brigata Pinerolo, Gen. B. Stefano DEL COL ha consegnato la Croce di Bronzo al Merito dell’Esercito al Capitano Vincenzo Priore, effettivo all’11° Reggimento Genio, per essersi particolarmente distinto in Operazione in territorio Afghano. Il Capitano Priore, Comandante di Unità di ricognizione del genio, durante l’attività di bonifica di un itinerario fu investito, a bordo del proprio veicolo, dall’esplosione di un ordigno improvvisato, benché contuso a causa della detonazione, reagiva prontamente all’attacco e, successivamente, organizzati i soccorsi, assolveva il compito a lui assegnato.

La cerimonia si è conclusa con la celebrazione della Santa Messa celebrata dal Cappellano Militare. Agli ospiti è stata data la possibilità di apprezzare le capacità messe in campo in abito operativo militare e civile dai Guastatori di Foggia attraverso una mostra statica dei principali mezzi e attrezzature del Reggimento.

Il Comandante dell’11° reggimento, Colonnello Sergio Marrone ha ricordato l’intensa opera del reggimento che nel corso dell’anno ha visto i genieri operare sul territorio nazionale in attività di pubblica utilità come gli interventi dopo i violenti nubifragi sul Gargano e le abbondanti nevicate nella provincia foggiana oltre che, naturalmente, in scenari internazionali, come nell’ambito della missione LEONTE XVII in Libano, missione a guida della Brigata PINEROLO nel periodo ottobre 2014 aprile 2015. Il Comandante del Reggimento ha altresì citato l’opera dei nuclei di artificieri dell’11° reggimento, impegnati quotidianamente sul territorio italiano in una vasta area che comprende l’Abruzzo, la Calabria e la Puglia per la bonifica di ordigni esplosivi per lo più risalenti all’ultimo conflitto mondiale. I reggimenti del Genio, per le caratteristiche tecniche dei mezzi in dotazione e le capacità professionali del proprio personale, operano principalmente a supporto tecnico delle altre specialità dell’Esercito in compiti di supporto allo schieramento e supporto alla mobilità.

Roma/ Scuola delle Trasmissioni e Informatica. Il Comandante delle FOT alla Festa dell’Arma


Roma, 27 giugno 2013. Si è svolta ieri mattina nella Scuola delle Trasmissioni e Informatica la celebrazione della Festa dell’Arma delle Trasmissioni. All’evento, organizzato nel giorno che ricorda il 95° anniversario della seconda Battaglia del Piave del 20 giugno 1918, era presente il Comandante delle Forze Operative Terrestri, Generale di Corpo d’Armata Roberto Bernardini.

L’evento si è svolto nell’Aula Magna della Caserma “Perotti”, nella città militare della Cecchignola, sede della Scuola delle Trasmissioni e Informatica. Dopo la resa degli onori alla Bandiera di Guerra dell’Arma delle Trasmissioni, insignita della Medaglia d’Argento al Valore dell’Esercito, ed al Medagliere dell’Associazione Nazionale Genieri e Trasmettitori d’Italia il Generale Bernardini ha sottolineato “l’importanza delle comunicazioni nei moderni Teatri Operativi dove le unità delle trasmissioni stanno ottenendo ottimi risultati”.

La Madrina della Bandiera di Guerra dell’Arma, Signora Ilaria Paresce in Diana, discendente dall’illustre scienziato Cap. Guglielmo Marconi, ha partecipato, come 15 anni or sono, alla cerimonia dimostrando l’attaccamento all’Arma.

Nel corso della cerimonia il Vice Presidente dell’ANGET, Generale di Corpo d’Armata Carlo Mittoni, ha consegnato una targa onorifica al Comandante della Scuola e Ispettore dell’Arma delle Trasmissioni, Generale di Brigata Umberto Maria Castelli, nella ricorrenza del 60° anniversario del cambio di denominazione da Genio Collegamenti in Trasmissioni e dell’introduzione delle nuove mostreggiature dell’Arma. A seguire, il Comandante delle Trasmissioni e Informazioni dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Adriano Vieceli, in veste di Decano dell’Arma, ha consegnatola miniatura della Torre romana, simbolo storico dell’Arma, alla compagnia trasmissioni della Brigata meccanizzata “Granatieri di Sardegna”, quale riconoscimento per i meriti acquisiti durante l’ultimo anno nei campi addestrativo e operativo, sia in Patria sia all’estero.

Il Comandante della SCUTI ha infine consegnato al Cap. Gatto Nicola e al Ten. La Rosa Antonino il diploma quali migliori frequentatori del programma formativo “Cisco Networking Academy”, un programma completo di formazione che consente di imparare ad operare su reti di piccole e medie dimensioni.