Annunci
Dossier "Libano"

Libano/ UNIFIL. Il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito in visita al Contingente italiano


Naqoura – Shama, 18 Novembre 2014. Il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Claudio GRAZIANO, è giunto ieri in Libano in visita al Contingente Nazionale. Ad accoglierlo all’eliporto di ITALAIR, il Generale Luciano PORTOLANO, Head of Mission e Force Commander di UNIFIL.

Il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, già Comandante della Missione UNIFIL dal 2007 al 2010, ha ricevuto un aggiornamento della situazione nell’Area di Responsabilità. Il Generale PORTOLANO ha evidenziato “che sebbene il settore di UNIFIL sia stabile, la minaccia portata al Libano dai gruppi armati riconducibili all’ISIS o filo qaedisti, ha imposto un incremento delle attivitá di controllo del territorio, in cooperazione con le Forze Armate Libanesi, in particolar modo nel settore orientale dell’Area di Responsabilità, quello più sensibile alla luce dei recenti scontri tra drusi e ribelli, sul versante siriano del Monte Hermon”.

Il Comandante di UNIFIL ha, poi, illustrato i progressi effettuati dalla Missione sui vari progetti iniziati dal Generale GRAZIANO nel corso del suo mandato, con particolare riferimento all’ “incontro tripartito’’, meccanismo di confidence building tra il Libano e Israele, avviato in seguito alla ratifica della Risoluzione 1701 del Consiglio di Sicurezza dell’ONU e reso operativo proprio dall’attuale Capo di Stato Maggiore dell’Esercito.

Salutato il personale italiano presente nella Base di Naqoura, il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale GRAZIANO, si é recato in visita a Shama, al contingente nazionale su base Brigata “PINEROLO”, ove, accolto dal Comandante del Settore Ovest, Generale di Brigata Stefano DEL COL, ha ricevuto un aggiornamento sulla attuale situazione operativa del settore a guida italiana.

Nel suo discorso, il Generale GRAZIANO ha sottolineato “State facendo bene, lo riconoscono le parti in causa, lo riconoscono i libanesi e lo riconoscono i nostri alleati. Siamo qui per mantenere e garantire le condizioni di pace. Pace che non è priva di rischi, bisogna sempre essere vigili e conservare al massimo il rigore, l’attenzione e la capacità  di reazione. State rappresentando l’Italia, garantendo la sicurezza internazionale, siate orgogliosi di quello che fate indossando il basco azzurro delle Nazioni Unite. Sappiate essere sempre degni delle stellette che indossate, nel rispetto di quanto è stato fatto fino ad oggi da chi vi ha preceduto e ancor di più nel rispetto dei molti caduti italiani nelle missioni di pace”.

Ten. Col. Domenico Occhinegro
Capo Cellula Pubblica Informazione del Sector West di UNIFIL e Portavoce del Contingente Italiano.

Annunci

Informazioni su Antonio Conte

Docente Miur - Laboratori Tecnologici e Tecniche della Comunicazione Multimediale

Discussione

Un pensiero su “Libano/ UNIFIL. Il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito in visita al Contingente italiano

  1. Onore ai nostri soldati e alla nostra Bandiera!

    Mi piace

    Pubblicato da il neige sur Liège | 19 novembre 2014, 15:13

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Annunci

Online da Agosto 2009

  • 964,502 accessi

Le Rubriche

Follow Rassegna Stampa Militare on WordPress.com

Inserisci la tua e-mail per ricevere notifica di nuovi articoli.

Segui assieme ad altri 1.213 follower

Cronologia News per mese

La Fanteria

Follow on Bloglovin

Cronologia post

novembre: 2014
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Venosa/ Chiesa SS. Trinità

Pirateria in Corno d’Africa

RSM è stato segnalato su:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: