Annunci
Dossier "Kosovo"

Serbia/ Schulz, riconoscimento Kosovo condizione adesione UE


(ANSA) – BRUXELLES, 04 SET – ”A lungo termine e’ chiaro che il riconoscimento fra Serbia e Kosovo e’ una precondizione per entrare nell’Unione europea”. Questa la posizione netta lanciata oggi dal presidente del Parlamento europeo, Martin Schulz, dopo il colloquio con il premier serbo, Ivica Dacic, a Bruxelles.

”Ai nostri occhi – ha spiegato Schulz, che ha discusso con Dacic insieme al presidente della delegazione dell’Europarlamento per le relazioni con la Serbia, Eduard Kukan – uno sviluppo pacifico delle relazioni fra Serbia e Kosovo deve terminare con un riconoscimento reciproco”. Per arrivare al riconoscimento reciproco fra Pristina e Belgrado ”siamo ben consci – ha proseguito Schulz – che c’e’ molto lavoro e ci sono molti ostacoli davanti”. Senza entrare in dettagli che spettano alle diplomazie, ”lo scopo per il Parlamento europeo – ha precisato Schulz – e’ che la Serbia entri nell’Ue e risponda ai criteri, ed e’ chiaro che relazioni pacifiche e sostenibili fra i due paesi e’ il nostro obiettivo, difficile da raggiungere adesso, ma non impossibile”.

Schulz non risparmia una critica anche per gli Stati membri: una delle difficolta’ infatti e’ che all’interno della stessa Ue ci sono cinque paesi che non riconoscono Pristina (Spagna, Slovacchia, Romania, Grecia e Cipro, ndr) quindi ”non solo chiediamo alla Serbia di riconoscere il Kosovo – ha affermato il presidente dell’Europarlamento – ma dobbiamo fare anche noi il nostro lavoro nell’Ue”. Nel frattempo ”quello che sottolineiamo oggi – ha concluso Schulz – e’ che al di la’ delle necessita’ diplomatiche dobbiamo assicurare la pace e non la violenza: questo e’ l’obiettivo numero uno”. (ANSA)

Annunci

Informazioni su Direttore Editoriale

Fondatore dei Blog "Rassegna Stampa Militare", "Studenti Creativi, "Le Orme dei Dinosauri", "Cronache Venosine"

Discussione

Un pensiero su “Serbia/ Schulz, riconoscimento Kosovo condizione adesione UE

  1. Avrei voluto vedere se, all’indomani del 9 novembre ’89, la Germania Ovest era sì tanto incline a riconoscere a pieno titolo la Germania Est ed il suoi cittadini.. Resto in Germania visto che è da lì che viene il Sign. Schulz e almeno la storia del suo paese dovrebbe saperla. O forse è proprio perché è nato ad Ovest che vede tutto con “semplicità”?? Bella domanda!

    Mi piace

    Pubblicato da Jessica | 5 ottobre 2012, 01:02

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Annunci

Tactical Wach

Le Rubriche

Follow Rassegna Stampa Militare on WordPress.com

Inserisci la tua e-mail per ricevere notifica di nuovi articoli.

Segui assieme ad altri 1.212 follower

Cronologia News per mese

La Fanteria

Follow on Bloglovin

Pirateria in Corno d’Africa

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: