Pag.03 Operazioni Militari

Afghanistan/ ISAF. Operazione Militare


dal sito Esercito – Perché siamo qui: Siamo in Afghanistan a sostegno della risoluzione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite n. 1386 del 20 dicembre 2001.

Il nostro compito: Sosteniamo il Governo afgano nello svolgimento delle attività di sviluppo e consolidamento delle Istituzioni locali affinché lo Stato dell’Afghanistan diventi stabile e sicuro e non sia più un rifugio sicuro per il terrorismo internazionale e forniamo assistenza umanitaria alla popolazione.

Come lo facciamo: L’Italia è inserita in una Forza multinazionale International Security Assistance  Force (ISAF) che, dal 2003, è sotto il comando della NATO.

Dove operiamo: Il Contingente nazionale è schierato nelle aree delle città di Kabul ed Herat. Nell’area di Kabul è presente nello staff del Comando dell’operazione, denominato Regional Command Capital, con del personale dell’Esercito. Nell’area di Herat l’Italia detiene il Comando di un Contingente nazionale interforze presente presso il Regional Command West, che ha la responsabilità anche su quattro Provincial Reconstruction Team (PRT) che operano nella provincia di Herat. Il Contingente nazionale dispone, inoltre, di mezzi di manovra, di supporto, aerei da trasporto, per missioni di sorveglianza e ricognizione e di alcuni elicotteri.
L’Italia partecipa anche alla missione di Polizia Eupol AFGHANISTAN sviluppata dall’Unione Europea che si inserisce nell’ambito dell’iniziativa di Politica Europea di Sicurezza e Difesa (PESD). La missione, iniziata il 15 giugno 2007, ha lo scopo di sviluppare le attività di training, advising e mentoring a favore del personale afgano destinato alle unità dell’Afghan National Police (ANP) e dell’Afghan  Border  Police (ABP): essa prevede lo schieramento in Teatro di personale dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza.
L’Italia, inoltre, con un’iniziativa bilaterale, è impegnata ad Herat con Carabinieri e Finanzieri nell’addestramento della Polizia di frontiera, collaborando con il personale USA del Combined Security Transition Command Afghanistan (CSTC-A) per l’addestramento dell’Afghan National Civil Order Police (ANCOP).

Chi siamo: A Kabul operiamo nell’ambito del Quartier Generale di ISAF, della NATO Training Mission – Afghanistan e di Italfor  Kabul con circa 210 uomini mentre ad Herat siamo presenti con circa 4.000 uomini ora, principalmente, appartenenti alla Brigata paracadutisti Folgore.

Per le esigenze connesse con le missioni in Afghanistan  ed in Iraq, inoltre, ci sono 125 persone tra Al Bateen, Abu Dhabi (Emirati Arabi Uniti), dove sono dislocati alcuni velivoli che assicurano il sostegno logistico, a Tampa (USA) presso il Comando USA dell’intera operazione, nell’ambito della cellula nazionale interforze di collegamento e in Bahrein quale personale di collegamento con le Forze USA.

Informazioni su Direttore Editoriale

Esperto in Comunicazione visive

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Tactical Wach

Le Rubriche

Follow Rassegna Stampa Militare on WordPress.com

Inserisci la tua e-mail per ricevere notifica di nuovi articoli.

Segui assieme ad altri 1.212 follower

Cronologia News per mese

La Fanteria

Follow on Bloglovin

Pirateria in Corno d’Africa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: