Archivi tag: Gen. D. Flaviano Godio

Firenze/ COMFOTER. Il Generale Bernardini in visita alla Divisione Friuli


Firenze, 3 aprile 2014 – Oggi il Comandante delle Forze Operative Terrestri, Generale di Corpo d’Armata Roberto Bernardini, ha reso visita al Comando della Divisione Friuli in Firenze.

L’Alto Ufficiale, accolto dal Generale di Divisione Flaviano GODIO, ha assistito ad un briefing durante il quale sono state illustrate le potenzialità del Comando della Divisione, responsabile dell’addestramento e approntamento di tre Brigate.

La visita è proseguita alle aree funzionali e operative del Comando ed alle principali strutture, culminando con un incontro con il personale militare e civile, nei confronti del quale il Generale Bernardini si è espresso con parole di grande soddisfazione per la professionalità ed i lusinghieri risultati conseguiti nel breve periodo trascorso dalla costituzione dell’Unità.

Scopo della visita era quello di verificare le problematiche relative alle attività addestrative ed alla situazione infrastrutturale del Comando, dislocato nella caserma “Predieri” di Firenze.

Gorizia/ Missione “UNIFIL”. La Brigata Corazzata “Pozzuolo del Friuli” rientra dal Libano


Gorizia, 05 dicembre 2013 – Si è svolta quest’oggi nella splendida cornice di piazza della Vittoria a Gorizia la cerimonia militare di rientro del Contingente Italiano in Libano a guida Brigata di Cavalleria “Pozzuolo del Friuli”.

Presenti il Comandante delle Forze Operative Terrestri, Generale di Corpo d’Armata Roberto Bernardini ed il Comandante della Divisione “Friuli”, Generale di Divisione Flaviano Godio. A portare il saluto della cittadinanza è stato il primo cittadino di Gorizia, Ettore Romoli.

Il Generale di Corpo d’Armata Roberto Bernardini, Comandante delle Forze Operative Terrestri, ha voluto sottolineare l’impegno e l’ottimo lavoro svolto  della grande unità goriziana nel delicato settore del sud del Libano.

La cerimonia è stata l’occasione per ripercorrere e condividere con la cittadinanza goriziana i sei mesi d’impegno della “Pozzuolo del Friuli” nella terra dei cedri in un periodo molto sensibile per la stabilizzazione dell’intera regione.

t.t.