Dossier "Kosovo"

Kosovo/ CIMIC Italia. L’ONG “Briga” per le donne di Goraždevac



LIBRI/ Kosovo: un paese al bivio. Islam, terrorismo, criminalità organizzata: la nuova Repubblica è una minaccia?

Cosa resta da dire del Kosovo dopo oltre dieci anni dai bombardamenti della NATO? Sicuramente ancora molto, perché la giovane Repubblica del Kosovo rischia di diventare una vera “isola di Tortuga” per chi volesse sfruttare la fluida situazione e l’oggettiva difficoltà di stabilire appieno la cosiddetta “rule-of-law”, ossia la legalità intesa nel senso più ampio del termine. La società kosovara sta tuttora attraversando un periodo di grande fermento, che rende ogni giorno diverso dal precedente, sotto molteplici punti di vista. È vero che dal 1999 ad oggi sono stati consumati fiumi di inchiostro per cercare di spiegare agli Europei “occidentali” le innumerevoli sfaccettature di questa multiforme, variegata società, così vicina geograficamente all’Unione Europea, ma, sotto vari aspetti, altrettanto lontana dalla nostra mentalità. Questo libro, lungi dal voler avere la pretesa di fornire un’esaustiva spiegazione di un fenomeno articolato e complesso, qual è il terrorismo, ha come scopo, attraverso uno scritto di facile lettura, quello di tentare di dare una risposta ad alcune domande: Cosa potrà succedere nel prossimo futuro in un territorio così vicino alla nostra cara vecchia Europa? La situazione in Kosovo potrà evolversi negativamente sino a costituire una minaccia per le nostre Nazioni? Per capire il presente occorre conoscere il passato. >> VAI


Donazione di materiali di merceria per le future “sarte” di Goraždevac (Kosovo).

Peć/Peja – 24 luglio 2018 – ​Nel pomeriggio del 24 luglio, personale del contingente italiano impiegato in Kosovo nell’operazione K-FOR ha effettuato una donazione di materiali di merceria in favore di una ONG attiva in Goraždevac/Gorazhdec.

Goraždevac/Gorazhdec è un piccolo villaggio che ricade nell’area di competenza del Multinational Battle Group West (unità multinazionale a guida italiana) di K-FOR, abitato prevalentemente da popolazione di etnia serba che vive in condizioni di notevoli difficoltà, specie in termini di inserimento nel mondo del lavoro. L’ONG “Briga”, attiva in Kosovo da più di dieci anni, si occupa di creare dei possibili sbocchi occupazionali per le donne di questo villaggio e di quelli limitrofi, insegnando loro tecniche di sartoria artigianale e confezionamento di abiti etnici.

È in questo contesto che il CIMIC Italiano ha deciso di acquistare diversi materiali di merceria e donarli all’ONG “Briga”, come segno concreto della collaborazione tra le unità italiane, da sempre attente alle esigenze di coloro che vivono situazioni di disagio, e le popolazioni locali, a qualunque etnia essi appartengano: l’imparzialità è infatti uno dei fondamenti della risoluzione ONU n° 1244, da cui discende il mandato della missione K-FOR e di conseguenze tutte le attività dei militari italiani impiegati in Kosovo.

All’attività erano presenti anche 20 studenti dell’università Luiss di Roma: da 4 anni a questa parte c’è difatti un’intensa collaborazione tra lo Stato Maggiore dell’Esercito e gli studenti dell’ateneo impegnati in facoltà del ramo delle scienze internazionali, politiche e giuridiche, al fine di fornire agli universitari una maggiore consapevolezza su come vengono condotte le operazioni che vedono impiegate le Forze Armate italiane nei vari teatri, che impongono sempre più una collaborazione tra forza di intervento militare e specialisti in settore diplomatico, internazionale e giuridico.


LIBRI/ Kosovo: a Short History: A Short History (Inglese)

By the early-1980s Kosovo had reached a state of permanent crisis and military occupation, and it became the main focus for the revival of Serbian nationalism. This book traces the history of Kosovo, examining the Yugoslavian conflict, and the part played by Western Europe in its destruction. ‘This is a profound and important book, essential reading for those who wish to understand either the complex history or the present politics of Yugoslavia.’ Hugh Trevor-Roper, SUNDAY TELEGRAPH ‘A dreadnought of a book, all big guns, covering the whole history of Kosovo, with an authority that is often breathtaking and never oppressive.’ Norman Stone, SUNDAY TIMES


 


LIBRI/  Kosovo: What Everyone Needs to Know® (Inglese)

On February 17, 2008, Kosovo declared its independence, becoming the seventh state to emerge from the break-up of the former Yugoslavia. A tiny country of just two million people, 90% of whom are ethnic Albanians, Kosovo is central – geographically, historically, and politically – to the future of the Western Balkans and, in turn, its potential future within the European Union. But the fate of both Kosovo, condemned by Serbian leaders as a “fake state” and the region as a whole, remains uncertain.

In Kosovo: What Everyone Needs to Know, Tim Judah provides a straight-forward guide to the complicated place that is Kosovo. Judah, who has spent years covering the region, offers succinct, penetrating answers to a wide range of questions: Why is Kosovo important? Who are the Albanians? Who are the Serbs? Why is Kosovo so important to Serbs? What role does Kosovo play in the region and in the world? Judah reveals how things stand now and presents the history and geopolitical dynamics that have led to it. The most important of these is the question of the right to self-determination, invoked by the Kosovo Albanians, as opposed to right of territorial integrity invoked by the Serbs. For many Serbs, Kosovo’s declaration of independence and subsequent recognition has been traumatic, a savage blow to national pride. Albanians, on the other hand, believe their independence rights an historical wrong: the Serbian conquest (Serbs say “liberation”) of Kosovo in 1912.
For anyone wishing to understand both the history and possible future of Kosovo at this pivotal moment in its history, this book offers a wealth of insight and information in a uniquely accessible format.

Compralo ora

Annunci

Informazioni su Direttore Editoriale

Fondatore del Blog "Rassegna Stampa Militare"

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Annunci

Online da Agosto 2009

  • 1.036.261 accessi

Le Rubriche

Follow Rassegna Stampa Militare on WordPress.com

Inserisci la tua e-mail per ricevere notifica di nuovi articoli.

Segui assieme ad altri 1.215 follower

Cronologia News per mese

La Fanteria

Follow on Bloglovin

Cronologia post

luglio: 2018
L M M G V S D
« Mag   Ago »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Pirateria in Corno d’Africa

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: