Annunci
Pag.22 Esercitazioni Militari

Passo di Falzarego/ Alpini Paracadutisti. Corso di combattimento in ambiente montano


Nello scorso mese di ottobre, il 4° reggimento Alpini paracadutisti ha concluso il 2° corso 2013 di combattimento in ambiente montano, attività che si inserisce nel processo di specializzazione ambientale, articolato in due distinte fasi (mobilità/sopravvivenza e combattimento), previsto dall’iter di qualifica RANGER. Il corso si è svolto in varie aree con caratteristiche ambientali molto diverse, partendo dalle falesie e i canaloni dei monti Lessini, passando dai ghiacciai e le alte quote del gruppo dell’Ortles-Cevedale e concludendosi sulle pareti dolomitiche di Passo Falzarego.

Scopo della prima fase, che si è conclusa sui ghiacciai del Parco Naturale dello Stelvio, era quello di migliorare la capacità degli allievi nel movimento in terreno montuoso, con particolare attenzione rivolta al superamento di ostacoli verticali durante l’arco notturno da realizzare con l’ausilio di visori ad intensificazione di luce (NVG). Durante l’attività gli istruttori hanno condotto un costante monitoraggio dei dati biometrici e cognitivi, finalizzato all’evidenziare l’influenza della quota sul combattente e a trovare soluzioni  possibili ad eventuali malesseri; il tutto per aumentare le capacità del reggimento nell’ambito della deployable capabilities, cioè della capacità di operare a quote importanti.

Nella seconda fase del corso, dedicata alla mobilità e sopravvivenza, si sono aggiunti temi prettamente tattici di combattimento in montagna, quali azioni dirette a seguito di attraversamenti alpinistici, anche in totale assenza di visibilità, rastrellamento di grotte e caverne e sfruttamento degli assetti ad ala rotante per il trasporto di personale, materiali e per il supporto di fuoco. Le capacità acquisite sono state verificate con un’attività conclusiva di pattuglia, che ha visto i Ranger affrontare compiti di individuazione e neutralizzazione di elementi avversari,  in un ambiente fortemente ostile, caratterizzato da quote e difficoltà alpinistiche rilevanti. I frequentatori hanno messo in pratica gli insegnamenti acquisiti sul mascheramento e sulle tecniche di progressione in sicurezza, contestualizzandoli alla particolarità di un ambiente, al di sopra del limite della vegetazione, dove si è sviluppato il movimento.

Annunci

Informazioni su Antonio Conte

Docente Miur - Laboratori Tecnologici e Tecniche della Comunicazione Multimediale

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Annunci

Online da Agosto 2009

  • 977,625 accessi

Le Rubriche

Follow Rassegna Stampa Militare on WordPress.com

Inserisci la tua e-mail per ricevere notifica di nuovi articoli.

Segui assieme ad altri 1.213 follower

Cronologia News per mese

La Fanteria

Follow on Bloglovin

Cronologia post

ottobre: 2013
L M M G V S D
« Set   Nov »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Venosa/ Chiesa SS. Trinità

Pirateria in Corno d’Africa

RSM è stato segnalato su:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: