Afghanistan/ “Call Me Maybe”, ed alla fine una canzone salverà il Mondo. …forse!


di Antonio Conte – La canzone non sarà di Rita Ora, la cantante kosova naturalizzata inglese, ma sembra invece che Carly Rae Jepsen abbia tutte le carte in regola. E’ stata in qualche modo accreditata anche dalle Forze Armate ISAF. Siamo in Afghanistan, ed ecco come mandate al diavolo quell’odio verso le ingiustizie e quel risentimento verso certe opacità culturali, per tutto quello che succede nel mondo.Ora esiste una terapia, e l’effetto è destinato a durare a lungo.

Per alcuni minuti aprirete una finestra sulla spensieratezza, sulla meraviglia e la gioia di andare avanti nonostante tutto, potrete gioire con i nostri amici militari americani, la cui ironia traspira da tutti i pori e ora davvero ci fa invidia. Per questo tempo non esisterà più nulla a riguardo di crisi economiche e morti e uccisioni. La cui gravità non potrà mai essere cancellata, ma a noi donne e uomini serve ottimismo, voglia di vivere insieme, credere e sperare nella gente e nel prossimo, come non mai, in questi anni bui.

La terapia per dimenticate le bombe, i carri armati, gli elicotteri gli ieD e gli orologi da collezione dura circa tre minuti ed è facile come vedere e ascoltare questo incredibile video. Lasciate dunque per questo breve tempo la necessaria – per spesse volte – serietà delle armi e la tristezza e la rabbia delle perdite, e gioite.

Sembra questo il messaggio di questo video che ieri il Secolo XIX ha pubblicato al seguente indirizzo: http://www.ilsecoloxix.it/p/mondo/2012/08/22/APQvC2FD-afghanistan_anche_maybe.shtml e che su Youtube sta impazzando con oltre 1 milione e centomilavisite in tre giorni.

Si tratta della canzone di Carly Rae Jepsen che si conferma tormentone dell’estate anche nei campi militari americani.

Già nota perché cantata anche da superstar come Justin Bieber e Katy Perry, colonna sonora della Nazionale americana di nuoto a Londra nelle Olimpiadi 2012, ed ancora adattata in difesa degli animali dall’associazione cinofila genovese 4Dogs, ora è la volta delle Forze ISAF in Afghanistan.

In un video pubblicato un paio di giorni fa su YouTube si vedono numerosi militari americani di stanza nell’area geografica di Kunar mentre cantano e ballano il pezzo dell’artista canadese e mentre sono impegnati a tutto tondo nelle operazioni militari e nel tempo libero: nella marcia alle pattuglie dei check point e alle esercitazioni col mortaio. Nel video di YouTube della ABC News invece la parodia è in un hangar di Aeroporto.

Non è magnifico? Sembra essere il sentimento di chi partecipa a questo invito (parodiato) di Carly Rae Jepsen: Non facciamoci la guerra ma cantiamo e balliamo insieme! “Call me MayBe”?

Ma per completezza ecco il link al video ufficiale, il cui finale non è affatto scontato. E’ questo non sembra preoccupare i militari nel video-parodia.

http://www.youtube.com/watch?v=fWNaR-rxAic

Antonio Conte

Pubblicato in data 14/lug/2012 da  – rly Rae Jepson Song Call me maybe and allows the viewers to compare the troops dancing skills to those of the Harvard Baseball team or any other group that has posted a similar video

Fonte: http://www.ilsecoloxix.it/p/mondo/2012/08/22/APQvC2FD-afghanistan_anche_maybe.shtml – http://www.youtube.com/watch?v=R2ySHSTEzjQ

1 commento su “Afghanistan/ “Call Me Maybe”, ed alla fine una canzone salverà il Mondo. …forse!”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.