Pag.34 Politica e Sindacati

Brindisi/ Primarie centrosinistra, Emiliano: “Lo strumenti delle primarie fa custodito”


Offerta imperdibileDa Molfetta, Antonio Conte – Considerando il particolare momento politico che vive la regione pugliese apriamo un’area osservatorio per le
dinamiche politiche di maggiore interesse regionale.

A. C.

Hey dandy, hai un minuto per curare la tua barba? Approfitta ora dell’offerta.

Michele Emiliano la mattina del 4 gennaio a Palazzo Nervegna a Brindisi ha incontrato i sindaci, gli amministratori locali e i cittadini per parlare del territorio e dell’importanza delle primarie del 12 gennaio. La Puglia non si ferma!

“Con le primarie – ha detto Emilianonoi non ci facciamo scegliere i candidati da Roma o da Milano, non li sceglie un leader piuttosto che un altro e non c’è uno scambio tra le forze politiche come se la Puglia e i pugliesi non contassero nulla. Qui c’è un confronto tra i cittadini pugliesi che decidono chi sarà il loro presidente attraverso le primarie e fasi partecipative legate al programma. Se il Presidente in carica si fosse autocandidato sarebbe stato un gesto di arroganza che ho voluto assolutamente evitare. Quindi ho chiesto le primarie, ho avuto anche la fortuna che ci siano state delle persone, che ringrazio, che hanno deciso di partecipare. Il 12 gennaio bisogna andare a votare, perché questo strumento va custodito, altrimenti accade, come sta accadendo nel centrodestra, che non riesce a sbloccare la situazione, perché la Meloni, Salvini e Berlusconi non trovano un accordo. La Puglia decide da sola, non ha bisogno di far decidere ad altri chi deve essere il presidente”.

Sul territorio brindisino Emiliano ha detto: “Stiamo lavorando tantissimo con questa provincia. Stiamo facendo un lavoro ottimo con il sindaco di Brindisi e con gli altri sindaci. Abbiamo lavorato soprattutto dal punto di vista turistic

o e infrastrutturale. L’aeroporto di Brindisi è stato ulteriormente potenziato. Abbiamo un progetto di collegamento tra l’aeroporto e la stazione, c’è una sorveglianza ambientale molto forte e abbiamo ottenuto la decarbonizzazione della centrale ENEL che si attuerà nel 2025. Più in generale stiamo spingendo per salvare gli asset industriali principali che rischiano qualche volta di andare in crisi. Stiamo spingendo per Brindisi città universitaria, perché vorremmo tanto che gli studenti brindisini possano studiare qui. C’è questo progetto che dovrebbe coincidere anche con il cosiddetto CIS, il piano strategico della provincia di Brindisi che stiamo facendo col Governo, di trasformare la Cittadella della ricerca in una sede universitaria anche con più facoltà di quelle che attualmente si trovano qui. Ma soprattutto c’è un dialogo importante dal punto di vista culturale, dal punto di vista degli eventi con le città della provincia e in particolare con Brindisi che è diventata veramente bellissima. È una città ormai pienamente turistica e la Puglia è al suo fianco. Abbiamo sostenuto tutte le manifestazioni più importanti, la Brindisi-Corfù e tutte le manifestazioni culturali più rilevanti. Ci auguriamo di proseguire su questa strada al fianco della città di Brindisi che per noi è di fondamentale importanza”.

Informazioni su Direttore Editoriale

Esperto in Comunicazione visive

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Le Rubriche

Tactical Wach

Cronologia News per mese

Follow Rassegna Stampa Militare on WordPress.com

Inserisci la tua e-mail per ricevere notifica di nuovi articoli.

Segui assieme ad altri 2.146 follower

La Fanteria

Follow on Bloglovin

Pirateria in Corno d’Africa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: