Pag.40 Orme dei Dinosauri

La nascita di nuovi idiomi e modi di dire


Gerry Scotti

Image via Wikipedia

Ma oggi la Televisione e arrivata la dove la letteratura e la stampa, anche dei giornali e delle riviste ha incontrato difficoltà insormontabili: l’ignoranza.

La televisione è arrivata ovunque entrando anche nel parlato, proponendo anche le variazioni geografiche dei grandi centri economici: Torino, Milano e Roma. Pertanto negli ultimi decenni il linguaggio dell’italiano medio è migliorato arricchendosi sempre più di vocaboli nuovi e più moderni. E non solo.

Si noti come gli stessi personaggi televisivi (attori, presentatori, giornalisti, esperti di settore e politici), sempre più ospitati in vari programmi e trasmissioni, hanno avviato di fatto un processo di “riesumazione” di vocaboli ormai in disuso nel linguaggio comune, dialettali, di uso locale o mettendo in moto un processo di creazione di vocaboli originali e del tutto nuovi, grazie all’empatia che si crea tra il personaggio televisivo ed il telespettatore ad agevolare questo processo di assimilazione veloce e diretto, tale che entri immediatamente in uso da parte degli spettatori.

Proviamo ad esemplificare alcuni idiomi particolari legati a determinati programmi televisivi. E questi idiomi, non solo diventano il simbolo della trasmissione stessa, ma vanno a dare un significato ben specifico a situazioni particolari che ne richiedono l’uso per meglio esprimere un particolare concetto o sua variante, estensione o restrizione. Dapprima, entrano nel linguaggio comune in modo scherzoso, poi diventano idiomi ufficiali, a volte annotati anche dai vocabolari. Per esempio:

  • L’accendiamo? “ è un modo con il quale si chiede in senso lato all’interlocutore se è convinto della risposta data. Questo modo di dire deriva dalla procedura del noto quiz televisivo “Chi vuol essere milionario” condotto da Gerry Scotti, dove l’espressione è utilizzata dal conduttore per chiedere al concorrente la conferma della risposta fornita. L’operazione si conclude con la “accensione” sul monitor dell’opzione fornita.
  • Attapirare”, termine per identificare chi ha il muso lungo ed è rammaricato per una brutta performance o per una gaffe. Il verbo nasce dalla consegna ad un personaggio e per un determinato motivo di una statuetta raffigurante un tapiro (caratterizzato appunto dal muso lungo) da parte di un inviato speciale del programma “Striscia la notizia”. L’inviato del tg satirico una volta identificati i personaggi famosi meritevoli di tale “premio”, inscena un simpatico sketch non sempre privo di reazioni inconsulte;
  • Nomination”, termine che, con l’avvento dei Reality show, ha assunto un’accezione del tutto negativa. Infatti, con questo termine si identifica l’esclusione dal gioco (o altra situazione) di una persona, che non è più ben accetta dal gruppo a cui appartiene. Con l’espressione “ Sei stato nominato!” si vuole intendere che si è stati prescelti come avversario proprio dal gruppo di persone con cui siamo soliti relazionarci, il quale attraverso la nomina di avversario, manifesta l’intenzione di allontanarci dal gruppo.

A volte frasi e modi di dire che non avrebbero senso, o che non lo hanno sono ripetute come intercalari o sostitutivi di espressioni personali.

  • “Ava come lava”, la frase di una nota azienda di detersivi che usava calimero come testimonial e che pronunciava questa frase, a volte usata per indicare un capo ben lavato.
  • “Sempre più in alto”, la nota espressione usata da Mike Bongiorno in una famosa pubblicità.
  • “Allegria”, la nota espressione usata da Mike Bongiorno nei suoi programmi a quiz.
  • “E dopo carosello tutti a nanna”, la televisione non ha modificato solo un modo di dire ma anche i comportamenti degli italiani.
  • «Quale busta vuole? La uno, la due o la tre?»

Informazioni su Direttore Editoriale

Esperto in Comunicazione visive

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Tactical Wach

Le Rubriche

Follow Rassegna Stampa Militare on WordPress.com

Inserisci la tua e-mail per ricevere notifica di nuovi articoli.

Segui assieme ad altri 1.212 follower

Cronologia News per mese

Più letti negli ultimi due giorni

La Fanteria

Follow on Bloglovin

Pirateria in Corno d’Africa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: